Nel corso dell’anno ci sono periodi naturalmente più stressanti, dovuti per esempio al cambio di stagione. In questi momenti è fondamentale capire al meglio come prendersi cura di sé, proprio perché il nostro corpo subisce dei cambiamenti dovuti a stimoli esterni e deve adeguarsi ai nuovi ritmi della natura, alla temperatura che cala o aumenta, alle giornate che si allungano o si accorciano, all’ora che cambia divenendo di volta in volta solare o legale. A tutto ciò si aggiungano anche momenti di “down” dovuti ad altre variabili: il lavoro, la famiglia, influenze stagionali, problemi personali e così via.

Non sempre è facile stare dietro a tutto, e anche se vorremmo mantenerci al passo con i mille e più impegni della quotidianità, il nostro corpo non è una macchina indistruttibile, ma anzi, molto spesso ci dà dei chiari segnali di cedimento e diventa quindi necessario capire come prendersi cura di sé.

come prendersi cura di sé

Prendersi cura di sé: i rimedi naturali davvero efficaci

Quando siamo spesso di cattivo umore, non dormiamo abbastanza, vediamo i nostri capelli diventare spenti o addirittura cadere, è il segno di qualcosa che non va. La scelta migliore ovviamente sarebbe mettere tutto in stanby e concedersi una giornata tranquilla, se non addirittura un bel weekend fuori o una vacanza, se il lavoro lo consente. Ma visto che non tutti hanno questa possibilità a portata di mano – vuoi per questioni economiche, vuoi per responsabilità di vario genere -, bisogna pensare a dei piccoli rimedi efficaci nella quotidianità per prendersi cura di sé .

Anche i soggetti più multitasking e iperattivi del mondo arrivano a una soglia di “esaurimento” prima o poi: esaurimento che può essere sia fisico che mentale e tutti abbiamo bisogno di staccare la spina dalla frenesia e dall’organizzazione ferrea che ci consente di “sopravvivere” ogni giorno.

Ho pensato quindi di individuare 5 step da cui ripartire per prendersi cura di sé sia a livello fisico che mentale senza stravolgere le abitudini, senza spendere miliardi e senza dover necessariamente fuggire a 1000 km da casa propria.

Un piccolo aiuto può venire anche da rodiola.it, un’erboristeria online che propone rimedi naturali ed efficaci per tutte le necessità.

Vediamo ora insieme alcuni semplici consigli pratici per prendersi cura di sé e ritrovare il benessere.

1. Prendersi cura di sé: Riposo e Sonno

Uno dei primi sintomi dovuti allo stress sono la stanchezza cronica, la mancanza di energia e il sonno. Se non dormiamo, il nostro cervello funziona molto peggio e in certi casi si può degenerare addirittura in insonnia.

Per questo, è di assoluta importanza riuscire a dormire almeno 7-8 ore a notte, la giusta quantità di riposo per una persona adulta (per i bambini si arriva anche a 10 ore per ricaricare le pile). Lo so, a molti di voi sembrerà un miraggio, ma a meno che non abbiate bambini piccoli che vi tengono svegli, dovreste riuscire a organizzarvi meglio e ottimizzare gli impegni per dedicare più tempo al vostro riposo.


Se il problema invece è l’insonnia o sonni agitati, in commercio esistono anche dei prodotti a base di erbe e rimedi naturali per conciliare il sonno: tisane, gocce, integratori, compresse… Quando l’aiuto viene dalla natura, non si deve aver paura di farne uso!

come prendersi cura di sé

2. Prendersi cura di sé: Pelle e Capelli

Uno dei primi sintomi dello stress, della stanchezza e della mancanza di energia sono la perdita di capelli e l’incarnato spento. Questo perché in assenza di riposo, tutto il meccanismo si inceppa e arriva meno ossigeno a tutto il corpo. La pelle perde compattezza e luminosità, i capelli diventano opachi e sfibrati… Segno che è arrivato il momento di capire come prendersi cura di sé!

La scelta in questo caso può orientarsi sempre su prodotti di erboristeria realizzati con erbe officinali o altre risorse naturali come sali minerali e vitamine. L’importante è scegliere sempre prodotti senza siliconi, solfati e parabeni quando parliamo di creme e shampoo.

Inoltre possiamo associare alla scelta di prodotti esterni di qualità anche dei piccoli aiuti interni: anche in questo caso parliamo per lo più di integratori in capsule o compresse per andare a ricostituire le fibre del capello o rigenerare le cellule della pelle.

3. Prendersi cura di sé: Umore

Essere sempre di cattivo umore non aiuta di certo ad affrontare la vita al meglio. A volte è legittimo, arrabbiature, litigi, delusioni, eventi negativi si verificano di continuo anche nella quotidianità, ma non è saggio farsi influenzare così tanto da ciò che ci circonda.

La filosofia migliore è sempre quella zen, che ci consente di rimanere calmi e imperturbabili anche difronte alle peggiori circostanze. Ma sappiamo benissimo che le cose non vanno esattamente così.

Prendersi cura di sé però è nostro dovere, per cui mi permetto di consigliarvi tre soluzioni molto semplici:

training autogeno contro ansie, attacchi di panico, depressione: sono esercizi di rilassamento attraverso il controllo del respiro e dei pensieri, online si trovano anche dei tutorial molto efficaci oppure ci sono dei corsi specifici;

yoga, per un rilassamento a 360° di mente e corpo: ormai presenti in tutte le palestre, i corsi di yoga hanno cambiato la vita a molte persone. Anche qui si tratta di esercizi basati sull’equilibrio e sul controllo della respirazione, ma creano anche un momento di meditazione e contatto con il proprio io.

rimedi naturali: per esempio, esistono integratori in grado di tenere sotto controllo i livelli di serotonina e melatonina per aiutarci a gestire i periodi di maggiore stress emotivo.


come prendersi cura di sé

4. Prendersi cura di sé: Alimentazione

L’alimentazione è in grado di influire tantissimo sulla qualità della nostra vita. Nutrire il corpo con un buon “carburante”, ci aiuterà inevitabilmente a camminare meglio e più a lungo, per usare una metafora automobilistica. Mangiare bene senza saltare pasti, scegliendo i giusti prodotti, evitando di appesantirsi inutilmente con abitudini scorrette, ci consentirà di ritrovare grandi energie che neanche pensavamo di avere.

Mangiando bene migliora la digestione, il sonno, la concentrazione, inoltre si può perdere qualche chilo di troppo migliorando anche la postura e lo stato di salute generale, inclusa quella di pelle e capelli di cui parlavamo prima.

In questo caso si può chiedere consiglio a un medico nutrizionista per aiutarci nel nostro percorso di ri-educazione alimentare; ancora una volta, inoltre, possiamo affiancare a una dieta corretta l’uso di integratori di vitamine e sali minerali per assicurarci che il nostro corpo riceva tutte le sostanze di cui ha bisogno.

5. Prendersi cura di sé: Attività fisica

Ultimo ma non ultimo, parliamo di sport. Che si tratti di una passeggiata di mezz’ora al giorno, di un’ora in palestra tre volte alla settimana, di un corso di nuoto o zumba o danza… Insomma, l’importante è mantenersi attivi e l’attività fisica è davvero uno dei metodi migliori per prendersi cura di sé!

Dallo sport il nostro corpo ricaverà dei benefici sotto ogni punto di vista: addio a mal di schiena e dolori articolari dovuti alla vita troppo sedentaria (scegliendo l’attività giusta). Migliorerà notevolmente anche la qualità del sonno, l’appetito, l’aspetto della pelle, la compattezza dei tessuti nelle zone critiche e non ultimo l’umore: lo sport stimola la produzione di endorfine, che ci aiutano a sentirci meglio e pieni di energia.

Se praticata con regolarità, l’attività fisica ci consente anche di rimetterci o mantenerci in forma, e come sappiamo stare bene nel proprio corpo è fondamentale per affrontare la vita al meglio, gestire tutto in modo più positivo e avere più sicurezza nelle proprie capacità. Senza contare che ci permette di scaricare tutte le tensioni e le energie negative, rendendoci più sereni e rilassati.

Ti potrebbe interessare anche