Addominali scolpiti con un circuito di 20 minuti by Kayla Itsines

Uno dei punti più critici del corpo per molte donne è sicuramente la pancia. In tante mi chiedete spesso consigli ed esercizi mirati per sconfiggere rotolini e maniglie dell'amore.
In realtà, le cose che vi rispondo sempre sono due: 1. non esiste il dimagrimento localizzato, per cui sarà necessario allenare tutto il corpo per ottenere risultati omogenei; 2. quando si parla di addominali, un ruolo fondamentale è svolto anche dall'alimentazione.

Detto ciò, quindi, cercate sempre di abbinare in giusta misura un buon allenamento di resistenza, attività cardio almeno un paio di volte a settimana e una corretta alimentazione.

(Leggi anche: CARDIO VS. ALLENAMENTO CON I PESI: QUAL È IL METODO MIGLIORE PER DIMAGRIRE?)

Se poi il vostro obiettivo è quello di definire al massimo l'addome, potete integrare al vostro workout abituale anche degli esercizi mirati molto efficaci. Io ultimamente sto provando questa scheda presa dal blog di Kayla Itsines: si tratta di esercizi già presenti nella Bikini Body Guide, che qui sono combinati in modo ancora più efficace per creare un circuito letale.

Essendo piuttosto allenata e abituata a fare addominali, non credevo di sentire troppa fatica: e invece il giorno dopo sono sempre a pezzi...Un buon segnale, vuol dire che i muscoli lavorano in modo efficace e i risultati non tarderanno ad arrivare.

Come eseguire questo allenamento per ottenere una pancia piatta?

Abbiamo 2 circuiti e 20 minuti di tempo a disposizione. Bisogna procedere così:

  1. Eseguire il CIRCUITO 1 per 5 minuti (ricominciare se si termina prima dello scadere del tempo)
  2. Eseguire il CIRCUITO 2 per 5 minuti (ricominciare se si termina prima dello scadere del tempo)
  3. Eseguire il CIRCUITO 1 per 5 minuti (ricominciare se si termina prima dello scadere del tempo)
  4. Eseguire il CIRCUITO 2 per 5 minuti (ricominciare se si termina prima dello scadere del tempo)

Fare 30 secondi di pausa tra un circuito e l'altro.

Tutto qui. Semplice, no? Potete eseguire questo circuito un paio di volte a settimana, facendo attenzione a non esagerare con gli esercizi mirati (valido per tutte le parti del corpo): un buon allenamento è fatto di lavoro intenso e momenti di rest, in cui bisogna dare al muscolo anche il tempo di risanarsi per crescere bene.

 

E se volete scoprire tutto quello quello che c'è da sapere sulla Bikini Body Guide,
non perdete questo post:

L’ABC DELLA BIKINI BODY GUIDE

 
scheda-circuito-addominali-killer-abs-by-kayla-itsines

Fonte: Blog di Kayla Itsines

8 comments

  1. Fabi 4 marzo, 2016 at 12:59 Rispondi

    Questi esercizi sono davvero utilissimi per gli addominali e il girovita! 😀 un vero toccasana! poi sono comodi anche da fare a casa 🙂 io seguo il TBC1 della sua concorrente Sonia Tlev, inizialmente avevo preso in considerazione entrambi i percorsi, ma quello di Sonia mi sembrava più completo. Questi esercizi sono presenti anche nella mia guida! 😀

    • Federica 6 marzo, 2016 at 16:01 Rispondi

      Quello di Sonia ti sembra più completo?! :O
      E’ la prima volta che lo sento dire! Io le ho provate entrambe e la penso esattamente al contrario, ma più che un’opinione è proprio un dato di fatto: la guida di Kayla è pensata per allenare tutto il corpo senza preferenze, quella di Sonia invece è più specifica per addome, gambe e glutei (è scritto proprio nell’introduzione).
      A prescindere da questo, sono due guide diverse ed entrambe efficaci, la scelta a mio parere dipende più che altro dai proprio obiettivi 🙂

      Ne ho parlato qui in modo più approfondito se ti interessa: https://www.lefreaks.com/2015/07/13/bikini-body-guide-vs-top-body-challenge-confronto-guide-kayla-sonia/

  2. Valentina 19 ottobre, 2016 at 16:01 Rispondi

    Per quanto tempo va fatto questo circuito? Ha un periodo limitato o puoi continuarlo fino a che non vedi i risultati sperati?

    • Federica 19 ottobre, 2016 at 21:27 Rispondi

      Ciao Valentina, di solito è buona norma cambiare esercizi ogni 4 settimane/1 mese, altrimenti poi il corpo si abitua e non fa progressi! Puoi usare questo circuito per un po’ quindi, oppure puoi farlo ogni tanto se lo abbini ad altri tipi di allenamento come integrazione “extra” 🙂

        • Federica 21 ottobre, 2016 at 17:52 Rispondi

          Giornalmente non va bene in ogni caso, devi farlo al massimo 2-3 volte a settimana…Nessun muscolo va allenato tutti i giorni, è controproducente perché serve anche il tempo del riposo in un ciclo di sviluppo muscolare 🙂
          Puoi tenere questa scheda per massimo 3 mesi direi (a tenerci proprio larghi), aumentando le ripetizioni un po’ alla volta: dopodiché cambia! Oppure usala alternandola ad altre schede o altri workout completi…Il segreto è variare, facendo sempre lo stesso lavoro non si ottiene molto sul lungo periodo 🙂

  3. dolcino 23 dicembre, 2016 at 11:12 Rispondi

    Ciao cara ho trovato per caso questo articolo e mi ispira un sacco come allenamento. A gennaio vorrei iniziare palestra e ho già scelto i corsi che andrei a fare. Il lunedì workout tabata e il venerdì pilates!! Secondo te questa scheda è possibile farla nei giorni di martedì mercoledì e giovedì o è preferibile scegliere un altro tipo di allenamento?

    • Federica 23 dicembre, 2016 at 12:30 Rispondi

      Ciao 🙂 Questa scheda è perfetta da abbinare a quello che già fai, ma falla al massimo un paio di volte a settimana e in giorni staccati tra loro, perché anche gli addominali hanno bisogno di riposo per svilupparsi 🙂

Leave a reply

*