Qualche tempo fa vi ho consigliato 3 serie tv da vedere se amate l’effetto suspense: il post di oggi non ha un filo tematico preciso, ma ho scelto semplicemente di riunire i miei consigli sulla visione di 3 serie che forse non tutti hanno visto e che si possono adattare a gusti differenti.

Non indugiamo oltre e vediamo quali sono le 3 serie tv da non perdere a giugno!

Ecco cosa trovi in questo articolo

Orange Is The New Black

Le detenute del penitenziario di Litchfield sono tornate: con la 5^ stagione uscita lo scorso 9 giugno Piper e compagne di prigione tornano a farci compagnia con questa serie tutta al femminile.

Se vi siete perse le stagioni precedenti, la trama ruota attorno alla storia vera di Piper Chapman, una insospettabile newyorkese che viene condannata a scontare quindici mesi nel carcere federale femminile di Litchfield, per un fatto avvenuto dieci anni prima: è accusata di aver trasportato una valigia piena di soldi di provenienza illecita per Alex Vause, una trafficante di droga internazionale e un tempo sua amante.

Dietro le sbarre, Piper rincontrerà proprio Alex e le due, dopo la distanza iniziale, si riavvicineranno anche sentimentalmente. Attorno a Piper ruotano tutta una serie di figure delle altre detenute e nell’arco delle varie puntate verranno approfonditi i trascorsi di tutte le co-protagoniste.

Una serie forte, a tratti cruda, che descrive non solo la condizione di vita in un carcere femminile, ma che invita a riflettere anche sul vissuto e sulle situazioni personali di ciascuna detenuta, viste qui sotto una luca particolarmente umana.

Girlboss

Se siete su questo blog, leggendo questo post e avete sfogliato almeno una volta le altre pagine del mio sito, ve lo devo proprio dire: dovete assolutamente vedere questa serie!

Girl Boss è la storia vera di Sophia Amoruso, la fondatrice di Nasty Gal. Ragazza ribelle e sregolata, Sophia non riesce a tenersi nessuno dei lavori che trova e perde continuamente a tempo record. Il padre, deluso da lei, la considera una perdigiorno senza alcun talento. Ma Sophia ha una passione che alla fine si rivelerà la sua carta vincente: i vestiti vintage. Abituata da sempre a comprare abiti vintage nei negozi di seconda mano per pochi dollari, un giorno decide di aprire il suo negozio su Ebay e ben presto questa attività la renderà una vera e propria imprenditrice di se stessa, con tutte le soddisfazioni e le difficoltà che ciò comporta.
Nasty Gal è oggi un’impresa on-line da 100 milioni di dollari, con 350 dipendenti. Una storia alla Steve Jobs, con una frizzante impronta femminile.

Da non perdere assolutamente se amate il vintage e volete scoprire il fenomeno che secondo me è alla base della nascita dei fashion blog.


BoJack Horseman

Se vi piacciono i cartoni animati, questa è la serie che fa per voi: disegnata dalla fumettista Lisa Hanawalt, è caratterizzata dalla convivenza di personaggi umani con animali antropomorfi. Infatti lo stesso BoJack ha le sembianze di un cavallo ed è una star, ormai in decadenza, della sitcom degli anni novanta Horsin’ Around. Dopo gli anni del successo, non è riuscito a rimanere sulla cresta dell’onda e sta quindi pianificando di tornare alla ribalta firmando un’autobiografia scritta da una ghostwriter.

Tra personaggi strambi, antagonisti e fidanzata tira-e-molla, la serie è una satira dell’ambiente hollywoodiano e del culto delle celebrità nell’industria cinematografica. I temi della depressione, dell’abuso di alcool e droga hanno fatto sì che BoJack Horseman riscuotesse un grande consenso della critica, arrivando a essere considerata una delle serie più divertenti e commoventi di sempre.

Attualmente sono disponibili su Netflix 3 stagioni con la quarta confermata e in uscita a breve.

Ti potrebbe interessare anche