By Published On: 01/06/2022Categories: ItaliaTags:

Troppo spesso si dimentica che il sud Italia non è solo mare e belle spiagge, ma c’è un mondo da scoprire tra entroterra e piccoli borghi. Uno di questi è senza dubbio Conversano, un comune in provincia di Bari di circa 26.000 abitanti.

Meta ideale per un weekend tra storia, cultura e buon cibo, mostra una faccia autentica e ricca di tradizioni della Puglia. A poca distanza dal mare, Conversano è il perfetto punto di appoggio per un’esperienza di 2-3 giorni alla scoperta di questa parte della regione.

In questo post vedremo cosa fare a Conversano, quali sono i posti da non perdere e i ristoranti da provare. Quindi continuate a leggere e prendete appunti per il vostro prossimo viaggio!

Cosa fare a Conversano: itinerario di un weekend

Per un viaggio di due o tre giorni a Conversano, vi consiglio di alloggiare nel centro storico: una soluzione pratica per muoversi comodamente a piedi e raggiungere tutte le attrazioni principali del paese. Io ho dormito presso l’Hotel Palazzo d’Erchia, ospitato in un’antica dimora del ‘600.

L’opzione migliore per visitare questi territori è andare in macchina o affittarla dalla stazione centrale di Bari. Una volta arrivati, non vi resta che iniziare il tour alla scoperta del borgo. Qui i luoghi di interesse sono numerosi e rendono Conversano una città d’arte a tutti gli effetti.

Inoltre, grazie a un’amministrazione comunale giovane, piena di voglia di fare e con una forte presenza di donne (è importante sottolinearlo), la cittadina è animata tutto l’anno da numerose iniziative artistico-culturali volte alla valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni.

Dal 1 aprile al 12 giugno 2022, ad esempio, si è svolta la manifestazione “Borgo in fiore”, con una ricca rassegna di eventi e iniziative ideate e promosse dal Comune di Conversano con il supporto del GAL Sud Est Barese

Tra installazioni luminose, una mostra fotografica diffusa e numerose iniziative culturali, il borgo si è animato di attività che hanno coinvolto locali e turisti.

In particolare, le signore del paese sono state coinvolte in un progetto di artigianato per realizzare ben 6000 rose all’uncinetto con cui è stato decorato tutto il centro storico in vista della processione di Maria Santissima della Fonte che si è svolta il 28 maggio.


Cosa fare a Conversano itinerario di un weekend

Il centro storico

Tra i punti di maggiore interesse storico artistico nel cuore di Conversano vi sono:

  • il Castello, di origine normanna, che oggi ospita la Pinacoteca con le 10 opere del pittore seicentesco Paolo Finoglio. Le tele, di grande pregio artistico, raffigurano il ciclo pittorico della “Gerusalemme Liberata”;
  • il Museo Archeologico nell’ex Monastero di San Benedetto, che documenta l’origine pre-latina della città;
  • la Chiesa barocca dei Santi Cosma e Damiano;
  • il Duomo di Conversano (Basilica Minore Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Flaviano Vescovo) in stile romanico;
  • l’ex Monastero di San Benedetto con il chiostro medievale e la chiesa con le tre cupole in asse.

Dove mangiare a Conversano

Se dici Puglia, dici buon cibo, su questo non c’è dubbio! Ma dove mangiare a Conversano? Durante il mio soggiorno ho avuto il piacere di provare diversi ristoranti con una cucina tradizionale sia a base di carne che di pesce.

Ecco tutti i riferimenti per provare la cucina tipica di questo territorio:

  • Ristorante Vita Pugliese: con una location davvero suggestiva tra i vicoli del paese, questo ristorante propone cucina tradizionale con sapori genuini e piatti tipici. Da provare assolutamente le orecchiette di semola, salsiccia, crema di datterino giallo e pallone di gravina;
  • Agriturismo Casina dei Preti: un’antica masseria nella campagna conversanese, questo agriturismo unisce la bontà del cibo alla bellezza del contesto. La cucina è quella casereccia della tradizione, ci sono anche stanze per dormire e una bellissima piscina;
  • Spaghetteria il Giullare: per chi ama le porzioni abbondanti e non ha paura di affrontare 200 grammi di pasta, questo è il posto giusto. Piatti di terra e di mare uniscono tradizione e sperimentazione;
  • Ristorante Verso: questo ristorante propone una cucina contemporanea che reinterpreta i classici della tradizione. Le porzioni sono moderate e i sapori equilibrati, per un’autentica esperienza gastronomica;
  • Ristorante Amarè – La Bottega del Pesce: una vera e propria pescheria dove scegliere tra il pescato del giorno, con molluschi, crostacei e tante altre bontà da gustare come antipasti, primi e secondi, tutti deliziosi!

Cosa fare e vedere e vedere nei dintorni

Per chi si muove in macchina, Conversano può essere il perfetto punto di appoggio per una serie di attività alla scoperta del sud-est barese. Eccone alcune da non perdere:

Butterfly Watching

Per adulti curiosi e amanti della natura, oppure per famiglie con bambini piccoli, il Butterfly Watching è un’attività davvero originale da fare. In Puglia, infatti, ci sono ben 120 specie diverse di farfalle, una biodiversità straordinaria di cui la regione è ricca.

Grazie alle guide ambientali dell’Associazione Polyxena accreditate all’AIGAE, è possibile svolgere un’attività all’aria aperta che comprende la cattura in sicurezza, l’osservazione, l’identificazione e il rilascio in natura di questi coloratissimi insetti.

Mentre si va a caccia di farfalle, si passeggia per la campagna conversanese tra muretti a secco, alberi secolari, ulivi, frutteti e piante spontanee che fanno immergere nel contesto rurale della Puglia, per un’esperienza davvero suggestiva ed emozionante!

Cosa fare a Conversano butterfly watching

Polignano a Mare

A circa 15 minuti di macchina da Conversano si trova uno dei luoghi più iconici e turistici della Puglia: Polignano a Mare. Famosa per la sua bellezza paesaggistica e per il centro storico suggestivo che ricorda le isole della Grecia, questa cittadina sorge su uno sperone roccioso a strapiombo sul mare Adriatico.

Alloggiare qui durante l’alta stagione può essere molto costoso e le spiagge, piccole e rocciose, sono sempre molto affollate. Alloggiare nella vicina Conversano invece consente di muoversi con maggiore libertà e dedicare mezza giornata per questa tappa imperdibile.

Leggi anche: VACANZE A POLIGNANO A MARE: CONSIGLI SU COSA FARE E VEDERE


Il centro storico di Polignano a Mare si sviluppa all’interno delle mura storiche ed è molto piccolo: il modo migliore di visitarlo è perdersi tra le sue viuzze colorate e lasciarsi catturare dalla poesia di questi luoghi.

Per il pranzo o la cena vi consiglio il Ristorante La Terrazza, dove potrete gustare degli ottimi piatti a base di pesce fresco.

Da non perdere anche il “Caffè speciale” di Polignano a Mare presso “Il Super Mago del Gelo Mario Campanella”, a base di caffè, panna montata, zucchero, amaretto e scorza di limone: questo abbinamento molto particolare vi sorprenderà!

Polignano a Mare

Costa Ripagnola

Un’altra tappa da non perdere nei dintorni di Conversano è Costa Ripagnola, raggiungibile sia in macchina che partendo in bici da Polignano a Mare.

Con una pedalata di nemmeno mezz’ora lungo la costa si raggiunge uno dei luoghi più suggestivi e rappresentativi di questa parte della Puglia: 3 km di campi di grano, trulli e mari racchiusi in un’unica cornice che vi regalerà una vista mozzafiato.

Qui la tradizione rurale della regione appare più evidente che mai e conserva le caratteristiche del paesaggio agrario originale: i tipici trulletti sono intervallati da poligoni di muretti a secco a delimitare le proprietà terriere e le vecchie stazioni di posta delle greggi.

Uno spettacolo incredibile da non perdere assolutamente!

Costa Ripagnola puglia

Weekend a Conversano: Conclusioni

Come avete avuto modo di leggere, Conversano è davvero un borgo ricco di storia, arte e tradizione. Numerose iniziative culturali animano le vie di questa cittadina durante tutto l’anno, con una ricca stagione estiva in arrivo.

Oltre a essere una perfetta meta per un viaggio di due o tre giorni in Puglia, è anche un punto strategico per visitare altri luoghi nei dintorni come Polignano a Mare, Bari, Monopoli o fare attività nella natura come ciclo-passeggiate, osservazione delle farfalle e passeggiate nelle campagne tra ulivi secolari e frutteti.

Per non parlare della ricchissima offerta enogastronomica che unisce terra e mare, con gustosissimi piatti a base di carne e di pesce, ma anche la tradizione millenaria legata all‘olio di oliva, alla coltivazione delle ciliegie, alla produzione casearia con mozzarelle, burrate e molto altro.


Fatemi sapere se avete mai trascorso un weekend a Conversano o dintorni, e se avete altri consigli da aggiungere a questa lista condivideteli con tutta la community nei commenti!

Ti potrebbe interessare anche