Sign in / Join

La ricetta dello sformato farro, lenticchie e spinaci

Preparare i pasti per tutta la settimana

Nell'ultimo periodo ho scoperto i prodigi del meal-prep: per chi non lo sapesse, vi spiego di cosa sto parlando. Il meal-prep è la pratica, molto diffusa tra gli sportivi, di prepararsi in anticipo tutti i pasti della settimana in modo da avere il totale controllo sulla propria alimentazione, bilanciare i nutrienti e assicurarsi di mangiare bene anche quando non si ha tempo per cucinare o si mangia spesso fuori casa.

Ultimamente, come vi dicevo, ho fatto in parte mio questo stile di vita: non in ottica sportiva, ma in ottica quanto meno salutare. Cosa significa? Che dedico qualche ora della mia domenica a preparare manicaretti e altre cose buone da mangiare nel corso della settimana, così da ridurre la tentazione di mangiare schifezze e pasti veloci e squilibrati. Per esempio, quando so che starò tutto il giorno fuori e solitamente mangerei un tramezzino o un trancio di pizza...Nessuna paura, ho già il mio pranzo pronto da portare con me. Oppure: sono chiusa in casa a studiare e non ho tempo di prepararmi qualcosa che vada oltre l'aprire una scatoletta di tonno? Non importa, in frigo c'è già il mio pasto sano che mi aspetta.

E così, grazie a questa semplice organizzazione, sono riuscita a rimettermi in forma già dopo le vacanze di Natale. Avevo preso qualche chilo, non riuscivo a gestire bene i miei pasti nella quotidianità e cercavo un modo per auto-disciplinarmi: detto fatto. La domenica ne approfitto anche per preparare un bel dolce per la colazione dei giorni seguenti, da preferire certo a biscotti e altri prodotti confezionati...Ma questa è un'altra storia.

Sformato farro, lenticchie e spinaci

Ma insomma, arriviamo al succo di questo post: volevo appunto condividere con voi una ricetta! Si tratta di uno sformato che sto facendo spesso, è nato da un'idea di "riciclo creativo" della mia coinquilina: aveva un po' di rimanenze varie e ha provato a metterle insieme...Il risultato è da leccarsi i baffi!

Questo sformato è ottimo sia appena tirato fuori dal forno, con la crosticina di parmigiano croccante, sia freddo nei giorni seguenti. Inoltre si conserva benissimo e può essere portato anche fuori casa nel cestino del pranzo. A metà tra uno sformato vero e proprio e una "pasta" fredda, trovo che sia un modo davvero sfizioso e sano per variare la propria alimentazione, riunendo in un solo piatto tutti i nutrienti fondamentali per un pasto bilanciato.

Abbiamo infatti una parte di carboidrati complessi dati dal farro, le proteine di origine vegetale dei legumi e le immancabili verdure, meglio se di stagione (potete sbizzarrirvi con la fantasia: mi vengono in mente anche broccoli, radicchio, cicoria...Da scegliere a seconda delle stagioni).

Varianti

Ho pensato anche a due varianti di questo sformato, una più golosa, una vegana:

  • per fare da collante, potete aggiungere anche un uovo sbattuto da mescolare col composto prima di infornare: lo sformato sarà più compatto e corposo;
  • ovviamente poi potete evitare il passaggio del formaggio e il piatto risulterà 100% vegano. A questo punto si può saltare anche il passaggio in forno, potrete gustarvi il piatto in versione fredda o riscaldata in padella con un filo d'olio.

Gli ingredienti (per una pirofila grande - 4/5 porzioni)

  • 500 g di spinaci freschi
  • 400-500 g di lenticchie
  • 250 g di farro
  • parmigiano a piacere
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

  • Iniziate lessando gli spinaci; dopodiché ripassateli in padella con aglio, olio e peperoncino per farli insaporire;
  • Stesso procedimento per le lenticchie: mettetele in ammollo qualche ora prima, se necessario: poi cuocetele e fatele insaporire nella stessa padella degli spinaci con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio;
  • Lasciate in ammollo (se necessario) anche il farro, poi cuocetelo secondo i tempi previsti;
  • Unite all'interno della stessa pirofila il farro, le lenticchie e gli spinaci (vi consiglio di sminuzzarli prima con le forbici in modo da renderli più facili da amalgamare al composto);
  • Cospargete con abbondante parmigiano;
  • Per finire, infornate a 180° per una decina di minuti, il tempo di far sciogliere il formaggio e formare una golosa crosticina croccante.

Conservazione

Potete conservare questo sformato in frigo per 4-5 giorni e mangiarlo freddo o riscaldandolo in padella all'occorrenza.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta e se la rifate vi invito a condividere le vostre foto su Instagram con l'hashtag #lefreaksincucina e/o taggandomi come @fedelefreaks! 🙂

2 comments

  1. michela 10 marzo, 2017 at 16:00 Rispondi

    Grazie, cerco sempre spunti per pranzi da da portare fuori che non necessitano di essere scaldati, la proverò! Volevo dare un consiglio per chi è vegan o intollerante o semplicemente a dieta, si può sostituire il parmigiano con il lievito disattivato in scaglie, è davvero buonissimo.

Leave a reply


*