By Published On: 23/03/2020Categories: VisoTags: ,

Ho fatto il microblading alle sopracciglia, finalmente! Sono entusiasta del risultato ed era da molto tempo che desideravo fare questo trattamento.

Finalmente, l’occasione si è presentata grazie alla collaborazione con Frida Beauty Lab, un centro estetico che vi consiglio assolutamente se volete fare il microblading a Roma.

Ma cos’è il microblading? Con questo termine ci si riferisce a un trattamento estetico simile al tatuaggio che consente di correggere difetti estetici delle sopracciglia.

Si chiama microblading da micro + blade (lama, in inglese) perché concretamente si interviene con uno strumento che presenta lame della dimensione di alcuni millimetri che vanno a generare piccole incisioni nella pelle dove poi verrà inserito il pigmento di colore.

In questo post vi racconterò tutta la mia esperienza e risponderò alle vostre domande su questo trattamento di dermopigmentazione.

Le mie sopracciglia prima del microblading

Prima di eseguire il microblading, avevo un pessimo rapporto con le mie sopracciglia: ho passato una vita a odiarle!

Negli ultimi anni, le mie sopracciglia erano diventate una vera e propria ossessione, e non riuscivo a non truccarle ogni volta che uscivo di casa.

Anche per andare in palestra, al supermercato, al mare o in piscina, per me era impossibile uscire senza prima aver disegnato le sopracciglia con la matita, senza mi sentivo nuda.

Non è che non le avessi, ma le avevo poco folte e senza un forma vera e propria, il che faceva risultare il mio sguardo poco intenso e meno deciso.


Le sopracciglia sono la cornice dei nostri occhi e hanno il potere di cambiare lo sguardo, per non dire l’intero viso. Per cui, per me era fondamentale avere sempre le sopracciglia definite per sentirmi sicura di me stessa.

Dopo anni passati a disegnarle ogni giorno, ho maturato sempre più la convinzione che quella del trucco permanente fosse la soluzione migliore per me.

Così mi sono iniziata a informare e ho deciso di effettuare il microblading a Roma presso Frida Beauty Lab.

sopracciglia prima della dermopigmetazione
Situazione iniziale delle mie sopracciglia senza dermopigmentazione

Microblading sopracciglia: tutto quello che c’è da sapere sul trattamento

In questo post voglio raccontarvi nel dettaglio come si svolge la dermopigmentazione sopraccigliare con la tecnica del microblading e rispondere a tutte quelle domande che mi sono posta anche io prima, durante e dopo il trattamento.

Cos’è il microblading e come si fa?

Innanzitutto viene studiata la fisionomia del proprio viso e la forma naturale delle sopracciglia, in quanto il risultato finale dovrà essere il più naturale possibile.

La prima fase del trattamento è la progettazione, che avviene con vari metodi e strumenti.

La professionista che effettua il tatuaggio dovrà sopratutto ascoltare le richieste e i desideri della cliente, cercando di indirizzarla verso la soluzione migliore possibile.

Poi si passa alla misurazioni vere e proprie, fatte sia con il filo che con uno strumento apposito che consente di mantenere le stesse proporzioni tra le due sopracciglia. Infine, viene applicata una mascherina millimetrata per andare a definire con precisione gli ultimi dettagli.

La forma finale delle sopracciglia viene delineata con la matita e vengono presi tutti i punti di riferimento per passare a effettuare il tatuaggio vero e proprio.

Viene quindi scelto il colore del pigmento da utilizzare attraverso varie prove che devono aiutare a individuare il corretto tono e sottotono (oltre al colore vero e proprio, è fondamentale capire se si tratta di un sottotono caldo o freddo per evitare che il tatuaggio risulti rossiccio o, al contrario, grigiastro).


Si procede poi con l’epilazione delle sopracciglia, in modo da fare pulizia della zona, migliorare la forma e rimuovere tutti i peletti in eccesso.

Infine, si giunge al tatuaggio vero e proprio, che può essere eseguito sia con tecnica manuale che con il demografo. Nel mio caso, Mariacristina ha eseguito l’intero trattamento con tecnica manuale.

Il tatuaggio è effettuato per mezzo di vari tool di precisione, simili a una piccola penna con una lama inclinata alla cui estremità sono posti diversi aghi sottilissimi.

Questi aghi non penetrano nella pelle in profondità, ma producono piccole incisioni in superficie in cui si va poi ad inserire il pigmento di colore.

Le tecniche utilizzate sono due: il microblading vero e proprio per creare l’effetto pelo 3D e lo shading, che dà un’ombreggiatura effetto matita. Le due tecniche possono essere usate singolarmente oppure mixate, per riempire le diverse zone del sopracciglio.

Dopo il trattamento, le sopracciglia vanno idratate bene con una crema nutriente senza principi attivi, andranno bene anche quelle specifiche per tatuaggi tradizionali. Vanno lavate frequentemente e poi va applicata la crema, almeno 5 volte al giorno per i primi 10 giorni.

Durante questi primi 10-15 giorni, succederanno diverse cose:

  • in una prima fase, inizieranno a formarsi delle crosticine che devono cadere in modo naturale (non vanno assolutamente staccate di proposito!)
  • il tatuaggio perderà colore e potrà sembrare completamente sparito per alcuni giorni
  • dopo due settimane, il pigmento riemergerà mostrando il vero risultato della dermopigmentazione sopraccigliare

Questo processo si ripeterà in modo analogo ad ogni ritocco.

microblading sopracciglia guarigione tatuaggio
Processo di guarigione del tatuaggio alle sopracciglia

Dermopigmentazione sopraccigliare: fa male?

La prima domande che vi starete ponendo se anche voi avete intenzione di fare la dermopigmentazione delle sopracciglia è se questo trattamento fa male.

Non vi mentirò, d’altronde ho visto che già molte influencer sul web sono state molto oneste a questo proposito: sì, il trattamento è doloroso.


Si tratta di una tecnica di tatuaggio manuale che va a creare dei micro tagli sulla cute per depositare il pigmento nello stato del derma superficiale, quindi a tutti gli effetti il colore viene immesso in delle piccole ferite.

Quello che si sente è più che altro un graffiare associato a un forte bruciore, ma l’intensità è puramente soggettiva. Nel mio caso mi ha fatto abbastanza male, ma non a livelli insopportabili.

Avendo altri tatuaggi sul corpo (fatti con la macchietta però) ero vagamente preparata al tipo di sensazione, anche se non è la stessa cosa.

Nel complesso, direi che per me è stato sopportabile, ma comunque è un trattamento un po’ doloroso ed è bene che lo sappiate se avete una soglia del dolore molto bassa.

microblading sopracciglia tecnica shading
Esecuzione del microblading alle sopracciglia con la tecnica dello shading

Trucco permanente sopracciglia: quanto dura?

Il trucco permanente alle sopracciglia dura per sempre: pur necessitando di ritocchi nel tempo, il pigmento depositato nel derma non scomparirà mai del tutto.

Il tempo che trascorre tra un ritocco e l’altro è variabile, e dipende dal tipo di pelle (su quelle grasse il pigmento tende a durare di meno) e da come ci si prende cura delle proprie sopracciglia una volta tatuate.

In media, è necessario fare un ritocco all’anno o comunque ogni 8-9 mesi. Dopodiché il pigmento inizia a riassorbirsi e il tatuaggio si sbiadisce gradualmente.

Microblading sopracciglia: quanto costa?

Da Frida Beauty Lab ci sono due possibilità: eseguire il tatuaggio con Mariacristina Fidanza, che è la titolare, oppure con le altre ragazze del personale, tutte qualificate e formate personalmente da Mariacristina stessa.

Il risultato è impeccabile in entrambi i casi, ma se desiderate essere seguite da Mariacristina in persona c’è un sovrapprezzo.

Il trattamento di base ha un costo di €350, più €150 per il primo ritocco (obbligatorio) dopo un mese; con Mariacristina invece il costo è di €500 per la progettazione e il primo trattamento e di €200 per il primo ritocco.


microblading sopracciglia tecnica pelo 3d
Esecuzione del microblading sopracciglia con la tecnica del pelo 3D

Tatuaggio sopracciglia come curarlo e ritocchi successivi

Una volta fatto il tatuaggio per la prima volta, il lavoro non è finito! Dopo circa un mese, infatti, il pigmento sarà quasi del tutto riassorbito ed è necessario fare subito un primo ritocco per fissarlo bene.

Dopo questo secondo intervento, il tatuaggio starà a posto per un bel po’ di mesi, il risultato può durare fino a 12 mesi prima di iniziare a scolorirsi.

La durata dipende da vari fattori, in primis il proprio tipo di pelle e la tendenza che avrà a riassorbire il pigmento.

Ma è di fondamentale importanza anche prendersi cura delle proprie sopracciglia in due modi:

  • seguendo tutti i passaggi per una corretta guarigione del tatuaggio dopo il microblading
  • applicando la protezione solare quando ci si espone al sole (sopratutto in estate a al mare)

Per chi è indicato il microblading sopracciglia?

Il microblading è una tecnica di dermopigmentazione adatta a tutti i tipi di sopracciglia.

Può essere utilizzato a fini estetici per migliorare l’aspetto delle vostre sopracciglia, correggere asimmetrie, coprire cicatrici, o addirittura ridisegnare completamente i peli se assenti.

Ecco in quali casi è indicato effettuare il tatuaggio delle sopracciglia:

  • sopracciglia rade
  • cicatrici presenti nella zona delle sopracciglia
  • sopracciglia troppo alzate
  • se i peli delle sopracciglia hanno smesso di crescere
  • sopracciglia asimmetriche

A questi piccoli difetti estetici, potete aggiungere il semplice desiderio o esigenza di avere sempre sopracciglia perfette e modellate al meglio per smetterle di disegnarle o truccarle ogni giorno.

microblading sopracciglia risultato
Microblading sopracciglia: risultato subito dopo il trattamento

Le mie sopracciglia dopo il microblading

Come sono cambiate ora le cose? Dire che ne sono entusiasta è poco. Oserei quasi dire che da quando ho fatto il trucco permanente alle sopracciglia la mia vita è cambiata. Lo so, è una frase forte, ma per me è stato così perché ho smesso di essere ossessionata da questo dettaglio del mio viso che ormai odiavo.

Prima non uscivo mai senza truccarle con matita o ombretto, anche alle 7 di mattina per andare in palestra o ad agosto per andare al mare. Immaginate il disagio che provavo e qua