Sign in / Join

Wild World

Dopo il rigore geometrico delle fantasie e degli abiti a trapezio degli anni Sessanta, gli anni Settanta esplosero con un bisogno assoluto di libertà, di emancipazione, di esplorazione. Non a caso sono gli anni in cui il movimento dei figli dei fiori prese piede in tutto il mondo, spargendo ovunque non solo motti che invitavano alla pace e all'amore, ma anche fiori, fiori ovunque. E con essi tanti colori, che la facevano da padroni sia nell'abbigliamento che nel make up. Fantasie psichedeliche, stampe geometriche e floreali, tantissime righe compaiono su gonne, camicie, vestiti, pantaloni, foulard...Simbolo di quegli anni sono sicuramente i pantaloni a zampa d'elefante, a vita altissima, sia di jeans che di tessuti più morbidi. Storici anche gli shorts e le gonne ampie e fluide, di lunghezza media o fino ai piedi. Ed è proprio a quest'ultimo trend che mi sono ispirata, infilando una comoda maglia nella mia gonna a vita alta, segnando il punto vita per rendere tutto il look più femminile. Non potevano mancare occhiali a lente tonda con una montatura molto grande che copre metà del viso, uniti al cappello a falda larga per creare un effetto da diva del cinema. Per gli accessori ho scelto dei veri e propri must haves degli anni Settanta, e quindi oltre a occhiali e cappello ho aggiunto anche l'intramontabile zainetto di cuoio, che riprende i colori caldi di tutto l'outfit. Tanti bracciali e capelli sciolti e fluenti per un effetto più naturale completano il look scelto per interpretare questa decade. Il mood è molto “selvaggio” e per questo ho voluto scattare le foto in un sentiero alberato...Gli anni Settanta mi fanno pensare all'ultimo disperato tentativo dell'uomo di entrare in contatto con la natura, di percepirla veramente e di rispettarla vivendo in simbiosi con essa. Gli hippies costituirono una filosofia di vita e un potente movimento globale spinto da idee universali e solo in secondo luogo una “moda” in fatto di stile. Per cui è bene ricordare che anche in questi anni l'abbigliamento si carica di significato, è chiaro segno di appartenenza a una corrente di pensiero, manifesta idee e diventa un potente strumento di comunicazione.

P.s. Questo è uno dei tre look che ho proposto per il concorso Sisi…Potete vedere il primo outfit ispirato agli anni Sessanta QUI.

WHAT I WAS WEARING
Blouse - Sisi
Skirt - H&M
Shoes - Betty London
Backpack - Vintage
Sunglasses - Prada
Hat - Bershka

17 comments

  1. smilingischic 12 novembre, 2012 at 16:23 Rispondi

    O baby baby … wild worldddddddd! Che canzone bellissima e che ricordi…. una delle prime canzoni che ho imparato a suonare con la chitarra da ragazzina!
    Il tuo outfit Fede è fantastico e io l’ho votato con sincerità perchè era uno dei migliori! un bacio

    • Federica 12 novembre, 2012 at 16:45 Rispondi

      anch’io suono la chitarraaa <3 e questa canzone è stata una delle prime che ho imparato a fare! ecco, un'altra cosa che abbiamo in comune! grazie anche per avermi votata! :*

Leave a reply


*