Mi è capitato spesso, in questi anni di blogging, di sentirmi chiedere in modo più o meno ironico dai miei amici di dedicare qualche post sul blog anche alla moda maschile.
“Uscire con una fashion blogger mette una certa soggezione”, è la cosa che mi sento dire più spesso dalle nuove conoscenze. Ma no amici, non sono un’arpia che vi fulmina con lo sguardo se sbagliate abbinamento, né tanto meno sto lì a giudicare voi e le vostre scelte. Certo, il requisito minimo è che almeno indossiate due calze dello stesso colore (e pulite, si intende – ahahah)…Sul resto posso chiudere un occhio :D
Scherzi a parte, in realtà non ho mai accolto questa richiesta, sostanzialmente per due motivi: non ci capisco un granché di moda maschile, trovo che sia un universo a parte in cui finora non mi sono mai immersa; non sono molto brava a vestire gli altri, uomini o donne che siano, e ho sviluppato un mio stile e gusto personale strettamente autoreferenziale.
Così, quando mi viene chiesto un consiglio da un punto di vista maschile, non mi muovo in acque conosciute. Come per le donne, ci sono tantissimi stili e ognuno di essi è personalizzabile attraverso un’attenta scelta di dettagli originali, in grado di fare la differenza.
Io, che faccio parte dello schieramento “poche idee ma confuse”, una mezza idea di come dovrebbe vestire un uomo me la sono fatta però. Stile classico, innanzitutto. Tirate fuori camicie, giacche e completi, please. E cappelli, non fate i timidi. E recuperiamo anche i colori, già che ci siamo.
Lo so, talvolta si tratta di scelte che non si addicono del tutto ai miei coetanei, soprattutto se non si frequenta un certo tipo di ambiente. E’ più facile vedere personaggi vestiti in questo modo a eventi mondani e legati alla moda, su questo non c’è dubbio…E forse nella vita di tutti i giorni, tra università e spostamenti, un abbigliamento così impegnativo non sarebbe proprio possibile.
Però mi piace sognare: uomini con abiti sartoriali, con l’eleganza di una volta; colletti inamidati, maglioni di cachemire, cravatta e pochette nel taschino, scarpe di cuoio. Che mondo sarebbe? Forse troppo serio, ma in fondo sognare è concesso, perché sappiamo che poi la realtà è diecimila volte più varia e ricca, con tutte le sue variabili e imperfezioni.

Per questo post, mi sono lasciata ispirare da un’eleganza maschile vista da un uomo: tutte le foto sono state scattate da Scott Schuman di The Sartorialist.

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-3

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-1

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-2

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-4

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-6

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-7

moda-uomo-eleganza-maschile-street-style-abiti-su-misura-blackpier-8

Ti potrebbe interessare anche