By Published On: 23/09/2021Categories: LifestyleTags: ,
cosa sono le scarpe pumps

Dieci o dodici centimetri in più d’altezza consentono a qualsiasi donna di sentirsi più bella e sensuale, migliorando in un attimo l’aspetto e l’outfit nel suo complesso.

Ma come ottenere questo risultato? Ci sono alcune particolari tipologie di calzature che sono perfette per questo scopo: sono il supporto – è proprio il caso di dirlo – ideale, quando si tratta di alzare un po’ la figura slanciando le gambe e mettendo in evidenza il punto vita, migliorando di fatto anche la postura.

Stiamo parlando dei tacchi sexy: il pensiero, soprattutto, corre alle scarpe pumps. Queste ultime sono infatti l’ideale sia per una cena romantica che per una festa in compagnia delle amiche o altre occasioni speciali.

Sono molti gli shop sia fisici che online che vendono questa tipologia di calzature, molto richieste dalle donne di tutte le età. C’è chi le scarpe preferisce sempre provarle, c’è chi invece ama lo shopping online sempre e comunque. In questo caso potete optare per negozi specializzati come Di Pierro Brand Store per confrontare velocemente prezzi e modelli delle vostre scarpe preferite.

Ma tornando a noi, forse vi starete chiedendo quali sono le caratteristiche delle scarpe pumps e in cosa si differenziano dalle classiche décolleté. Vediamole insieme in questo articolo!

La differenza tra décolleté e scarpe pumps

Bisogna innanzitutto fare una distinzione tra la tipologia di scarpe pumps e le décolleté tradizionali, anche se ormai in molti casi queste due parole vengono utilizzate come sinonimi.

Per scegliere correttamente quali scarpe col tacco indossare si dovrà in primo luogo fare attenzione alla propria fisicità, in secondo luogo dovranno essere individuate le calzature più adatte a interpretare il mood della specifica occasione, così da metterle poi in dialogo con l’abito e abbinarle al meglio al proprio outfit.

Mentre le décolleté sono considerate le scarpe col tacco per eccellenza, raffinate ed eleganti, le scarpe pumps vengono identificate come un simbolo assoluto di seduzione.

Le prime, infatti, generalmente hanno un tacco che può essere più o meno sottile e soprattutto possiedono una scollatura piuttosto moderata. Il piede, inoltre, non è troppo teso o sbilanciato. L’effetto, in generale, risulta molto elegante e sofisticato.


Diversamente da quanto accade con le scarpe pumps, che invece hanno una punta molto pronunciata e uno stile nel complesso decisamente più aggressivo. La scollatura si fa profonda e il tacco diventa super sottile. È una scarpa intrigante, fatta e disegnata per non far mai passare inosservata chi la indossa. 

Come abbinare le scarpe con i tacchi altissimi

Le scarpe modello pumps, audaci e sensuali soprattutto quando sono provviste di platform, possono essere valorizzate indossando determinati capi d’abbigliamento e accessori.

Ci sono moltissimi outfit che è possibile comporre utilizzando le calzature con i tacchi vertiginosi, primo tra tutti l’intramontabile little black dress oppure un pantalone a sigaretta con una camicetta in lurex per un effetto sofisticato.

Ma anche il jeans super skinny potrà sposarsi a meraviglia con le scarpe pumps, sempre nell’ottica di slanciare la gambe e la figura.

E sopra cosa indossare? Un blazer a tinta unita oppure una maglietta monocromo, anche una semplice t-shirt potrà dare un effetto più casual per spezzare con il tacco alto.

Per quanto riguarda poi l’abbinamento con un accessorio fondamentale come la borsa, si può optare per un modello dalle dimensioni maxi per il giorno. Una pochette piccola e maneggevole sarà invece più adatta – in velluto o in vernice oppure ricca di strass – per un evento serale.

Scarpe col tacco: Conclusioni

Che siano pumps o décolleté, siamo d’accordo sul fatto che le scarpe col tacco facciano impazzire moltissime donne: come abbiamo visto, sono un accessorio in grado di farci sentire sensuali e più sicure di noi stesse anche in occasioni importanti.

Se è vero che la scarpa giusta può regalarci la dovuta self-confidence, è anche vero che a trarne beneficio è il nostro aspetto: un bel tacco slancia la gamba, sfila la figura e dona tutto un altro portamento alla nostra camminata.

Camminare sui tacchi è un’arte che si apprende e non è mai troppo tardi per iniziare a portarli. Se non siete pratiche vi basterà partire da altezze medie (5-7 cm) e poi piano piano aumentare.

Le décolleté senza plateau e con tacco a spillo possono arrivare fino a 10 o addirittura 12 cm di tacco, una vera sfida per le nostre caviglie! Sono poche quelle che riescono a portare con disinvoltura altezze da capogiro come queste.


D’altra parte, il vantaggio delle pumps è che il plateau facilita la postura del piede e di conseguenza rende più semplice camminare anche con altezze di 15 o 16 cm: provare per credere!

Certo, un tacco così importante è meglio riservarlo a occasioni speciali, come una serata in cui si vuole apparire particolarmente sensuali, per andare a ballare o per un appuntamento.

Per il giorno anche delle pumps comode e più sobrie faranno benissimo il loro lavoro e ci permetteranno di sopportare i tacchi per molte ore.

E voi preferite le scarpe pumps o décolleté? Aspetto le vostre considerazioni nei commenti!

Ti potrebbe interessare anche