By Published On: 03/11/2021Categories: LifestyleTags: ,

Organizzare i mobili del tuo soggiorno può essere un compito assai arduo, ma è un passaggio cruciale se vuoi creare uno spazio funzionale e coeso.

Quando parliamo di organizzare i mobili, ci riferiamo a tutti i componenti del soggiorno, dai divani due posti alle sedie per il tavolo, dall’illuminazione alle opere d’arte, fino agli accessori e ai tappetini.

Per assicurarti di creare lo spazio più pratico e visivamente piacevole, ho pensato a cinque semplici consigli, che potrai seguire per organizzare i mobili del tuo soggiorno. Vediamoli insieme!

1. Inizia con un piano

Molte di noi tendono a comprare e selezionare i mobili che amano senza fare un piano. Poi, quando tutti i pezzi iniziano ad arrivare, il compito di trovare un posto per tutto può diventare arduo.

Per questo motivo ti consiglio di iniziare sempre da un piano ben preciso. Pensa bene ai pezzi di cui hai davvero bisogno prima di scegliere semplicemente quelli che ami! È facile prendere un oggetto ed essere attratti dal suo fascino visivo senza considerare davvero per cosa lo utilizzerai e dove andrà.

Considera anche verrà utilizzata la stanza prima di decidere il numero di pezzi che devi acquistare. Che tipo di atmosfera vorresti creare nel tuo spazio? Chiediti se preferisci una stanza più formale, elegante, casual o glamour.

Leggi anche: ARREDARE LA CASA IN STILE BOHO CHIC CON LE DECORAZIONI IN MACRAMÈ

2. Scegli un punto focale

Sia che la tua casa abbia caratteristiche architettoniche naturali o che sia una grande tela bianca, un punto focale è un must in ogni soggiorno. Il tuo occhio ha bisogno di un posto dove “atterrare”: ad esempio, se la stanza ha una grande finestra panoramica con vista o un bel camino in pietra, allora sei a posto.

Altrimenti, dovrai creare il tuo punto focale, qualcosa per attirare gli sguardi dei tuoi ospiti. Prova una carta da parati strutturata o con motivi per creare una parete caratteristica o un grande specchio. Anche l’utilizzo di un raggruppamento dei mobili del tuo soggiorno può fungere da punto focale. Completa la stanza con un tappeto ben coordinato.


3. Pensa ad un’area per conversare

Un’area conversazione è composta da posti a sedere disposti in modo da incoraggiare gli ospiti a parlare. L’obiettivo è di creare un aspetto coeso mentre rendi confortevole la conversazione nella stanza. L’ultima cosa che vuoi è che i tuoi ospiti debbano urlare per essere ascoltati!

L’area conversazione può avere diversi look ed è ideale per le stanze senza televisione. Prova a disporre il divano e due sedie accentate o due poltroncine attorno un tavolino basso da caffè.

Oppure se ritieni di avere uno spazio abbastanza ampio, prova a creare un’area per fare una buona conversazione al centro della stanza; un sezionale di design che può ospitare 5 o 6 persone funziona più che bene. Se la stanza è molto grande, prendi in considerazione due o più aree di conversazione.

4. Scala e proporzione

L’equilibrio è essenziale quando si organizzano i mobili nel soggiorno. Non vuoi avere tutti i tuoi pezzi grandi a un’estremità e tutti i tuoi pezzi più piccoli in un’altra. Vuoi che la stanza sia simmetricamente proporzionata, dico bene?

La scala giusta in ogni casa è ciò che ti fa sentire a tuo agio e rilassata. Abbina la proporzione dei mobili (tavoli e quadri) alle dimensioni della stanza. Questo aiuta a creare il giusto equilibrio e sentirsi meglio nel proprio spazio.

Una stanza di grandi dimensioni può gestire mobili più grandi; più alto è il soffitto, più alti possono essere i mobili e viceversa. Assicurati di scegliere anche i mobili della stessa scala. Un grande divano imbottito con un piccolo tavolino possono dare luogo a una sistemazione poco pratica, se posizionati uno accanto all’altro.

5. Identificare i modelli di traffico

Un buon flusso di traffico consente di utilizzare e accedere facilmente alla stanza. Considera il modo in cui ti muovi attraverso lo spazio mentre lo vivi e lo attraversi. In genere, il flusso del traffico inizia dalla porta di ingresso della stanza e continua fino a un’uscita secondaria o all’ingresso in un’altra stanza.

Tavolini o pouf devono essere in posizione tale da non intralciare o bloccare il movimento. La distanza consigliata tra il divano e il tavolo centrale dovrebbe essere di almeno 45 cm senza spazio (consente il passaggio del traffico) e circa 90 cm, compreso lo spazio.

Una camera familiare progettata per utenti su sedia a rotelle deve disporre di uno spazio che consenta il movimento della sedia a rotelle. Dovrebbe anche consentire una svolta a 360 gradi sulla sedia.

Come arredare la tua living room: Conclusioni

Come hai visto, arredare efficacemente una stanza, che sia la zona giorno o un altro ambiente della casa, può essere molto impegnativo. Per questo, è fondamentale evitare acquisiti sbagliati e valutare la disposizione dei mobili ancor prima di acquistarli.


Uno spazio ben progettato rispetta le proporzioni dei mobili, le dimensioni della stanza, lo stile architettonico e il modo in cui le persone interagiscono al suo interno.

Questi erano solo alcuni spunti per arredare la tua casa, spero che ti siano stati utili e fammi sapere nei commenti se ne hai altri da aggiungere!

Ti potrebbe interessare anche