Sign in / Join

It's a New Era for me

Non mi sono mai posta dei limiti al mio stile, ai miei gusti, o semplicemente alla mia personalità, per dirla in modo ancora più ampio. Non è un caso se uno dei miei tatuaggi dice "Free as a bird", perché voglio essere libera, sempre. Di cambiare, di non rimanere mai legata a un posto o a un'idea, a una persona o a un principio. Tutto ciò di cui ho bisogno, è la mia stessa libertà, e voglio semplicemente seguire il mio istinto, essere me stessa. E forse questa è una nuova era anche per me, sono travolta da una valanga di impegni, vivo a tremila, corro alla velocità della luce, dormo poco, penso molto. Faccio tutto a ritmi frenetici, mi ritaglio spazi per scrivere il blog togliendo ore al sonno, leggo ogni giorno durante i viaggi in treno, lavoro nel poco tempo libero che avrei, scrivo la tesi tra un impegno e l'altro. Non riesco a stare dietro a tutto, ma è in questi momenti che mi rendo conto di una cosa meravigliosa: ho tanti amici, ho tante amiche, ho tante persone che amo e anche se non ho tempo per vedere ognuno/a di loro, almeno è un buon segno. E' proprio quando sono a corto di risorse che do il 100% per riuscire a tenere insieme tutte le fila, per esserci sempre, per tutti, per non perdermi i pezzetti delle loro vite, per assicurarmi che stiano bene. Sì, è una Nuova Era anche per me, e io l'affronto in modo radicale, anche con un cambio improvviso di stile.

Indosso uno dei miei nuovi cappellini New Era, un giacchetto Adidas che fa molto Eighties, per scarpe delle semplici Converse, una t-shirt asimmetrica di Eleven Paris che adoro. Jeans skinny e borchie completano il look, con il quale mi sento particolarmente a mio agio, finalmente libera da schemi mentali e paranoie.

17 comments

    • Federica 8 ottobre, 2013 at 19:55 Rispondi

      Grazie cara, mi fa piacere che ti piaccia! Ovviamente continuerò ad alternare vari stili e momenti, tutto dipende da come mi sveglio la mattina 😀

    • Federica 8 ottobre, 2013 at 21:53 Rispondi

      Hai visto sììì? 😀 Probabilmente neanche io l’avrei detto, fino a quando non ho deciso che volevo assolutamente provarli…ed ecco il risultato 🙂

Leave a reply


*