Fashion Bloggers for L'Oréal Professionnel

Un paio di settimane fa ho ricevuto un invito che fin da subito mi ha lasciata entusiasta: l'Accademia L'Oréal Professionnel a due passi da Piazza di Spagna, aveva deciso di aprire le porte a noi bloggers per un appuntamento davvero speciale. Infatti è stata presentata l'innovativa piastra Steam Pod, di cui vi ho parlato approfonditamente nel post di giovedì scorso (vedi post). Come se già la piastra non fosse stata sufficiente a creare gioia in tutte le addicted dei capelli lisci, sono state illustrate anche le qualità delle colorazioni Dia Light e Dia Richesse: Dia Light è una colorazione tono su tono, per esaltare il colore dei capelli senza stravolgerlo e grazie alla sua innovativa tecnologia richiude le squame per una fibra capillare compatta e setosa, donando riflessi luminosi e brillantezza effetto vinile; Dia Richesse dona splendidi riflessi ai capelli naturali, ma al tempo stesso garantisce una copertura fino al 70% dei capelli bianchi.
Dopo una spiegazione dettagliata di queste novità e della cura messa nella ricerca dai professionisti L'Oréal, a ciascuna di noi è stato affidato un parrucchiere per eseguire trattamento e piega. Io ho optato per lo scurimento delle radici, mentre sulle punte è stato applicato un riflessante ramato. Il risultato mi è piaciuto molto e i capelli erano incredibilmente luminosi e setosi, immediatamente più spessi e corposi. Alla fine della serata ognuna di noi è poi stata omaggiata della piastra Steam Pod e dei prodotti più adatti al proprio capello e non vedo l'ora di ripetere il trattamento a casa!
Uscite dall'Accademia alle 23.00 -ebbene sì, stavo ancora finendo il trattamento e stavano tutti aspettando me ahaha- ci siamo concesse una bella cenetta tutte insieme.
Ringrazio tutto il team L'Oréal per la disponibilità, l'accoglienza e la splendida occasione che mi ha permesso di passare un pomeriggio/serata piacevolissimi.

Cenetta tra blogger post evento 🙂

31 comments

  1. Aristogatta 11 febbraio, 2013 at 12:15 Rispondi

    Questo argomento mi interessa parecchio perchè sono fissata con i capelli!
    L’effetto finale mi piace molto, si vede anche dalla foto che i capelli sono lucidissimi e il colore è naturale.
    Non vedo l’ora che la piastra sia disponibile per la vendita perché sarà uno dei miei prossimi acquisti… grazie per la dritta!

    http://www.aristogatta.com/

    • Federica 11 febbraio, 2013 at 16:52 Rispondi

      Grazie Alessandro! In realtà sono pigrissima in quanto a cura dei capelli, devo dire che è una “dote naturale” perché non ho mai fatto nulla di particolare per tenerli bene 😛

    • Federica 11 febbraio, 2013 at 16:50 Rispondi

      Be’ certo, nessuno ti può costringere a cambiarla se ti trovi bene 😛
      Ma il punto è che le piastre tradizionali seccano il capello, perché il calore li disidrata e vengono le doppie punte di conseguenza. Steam Pod invece usa il getto di vapore e il calore per attivare le molecole di pro-keratina contenute nei prodotti da applicare prima di passare la piastra e in questo modo ha un effetto curativo per i capelli, perché anziché rovinarli li ripara!

Leave a reply

*