Flatform sì, Flatform no

Ecco sottoposto alla vostra attenzione un altro di quei trend che si sono diffusi nelle ultime stagioni e che dividono il pubblico a metà: parliamo delle flatform, scarpe che o le si accetta per quel che sono o le si ripudia in modo totale. Caratteristica comune e riproposta in tutte le salse è questa zeppa massiccia, di altezza variabile ma comunque piuttosto "pesante " nel complesso estetico della scarpa. Il termine stesso risulta essere l'unione tra flat (ballerine) e platform (zeppe), il che la dice lunga sul risultato finale, anche considerando che c'è chi odia sia le une che le altre.
Tra i modelli più gettonati ci sono quelle di Prada, oggetto di tanto scalpore durante lo scorso anno ma anche responsabili dell'inizio di questa moda; seguono poi le versioni più economiche proposte da Jeffrey Campbell, che ha fatto delle altezze esagerate e delle scarpe un po' freak il suo marchio di fabbrica;  per parlare di marche molto commerciali, sono state proposte anche dalla Superga in versione sportiva. In estate non sono mancate neppure le espadrilles con zeppa in corda intrecciata, mentre per l'autunno fanno la loro comparsa ballerine e stringate in vernice.
La mia opinione? Non le ho mai provate fisicamente, ma la suola rigida e inflessibile mi fa pensare che camminare con queste scarpe ai piedi non sia esattamente "una passeggiata" (pessimo gioco di parole). Eppure, sbirciando tra le offerte di Spartoo, ho scovato queste scarpine nere, una sorta di ballerine con cinturino alla caviglia e zeppa di 7cm...Ecco, diciamo che "temo" saranno il mio prossimo acquisto! Il modello è piuttosto semplice, il colore è il più neutro e classico di tutti e il cinturino smorza un po' l'effetto di pesantezza, conferendo anche un'aria femminile e chic. Nel complesso la scarpa regala diversi centimetri di altezza mantenendo tutto il comfort del camminare "in piano". E voi che ne dite, flatform sì, o flatform no?

 

11 comments

    • Sara 23 settembre, 2012 at 13:48 Rispondi

      Io mi sono innamorata di un paio di stringate flatform tipo church’s avorio e nere….. Peró ho alcuni dubbi, non so come mi potrebbero stare, ( non ho le cosce magrissime… Porto una 27) e vorrei evitare l’effetto salame…. In più, mi vengono in mente solo due outfits, entrambi con jeans ultra skinny, uno con camicia dal taglio maschile e uno con blazer nero…. Che dite? Idee?

      • Federica 23 settembre, 2012 at 14:09 Rispondi

        La 27 corrisponde a una 40-42? ahah ma dai, sarai magrissima che problemi ti fai? ;D

        Sicuramente starebebro bene con dei look androgini tipo quello che hai proposto tu! ma perché non provare anche con gonne e vestitini? per le flatform modello “stringate” l’abbinamento potrebbe essere carino, giocato sul contrasto tra un vestito femminile e una scarpa più maschile 🙂

Leave a reply

*