Sign in / Join

When I was a little girl

Quando ero piccola, non vedevo l'ora di crescere, forse un po' come tutte le bambine. A quattordici anni, ricordo che desideravo ardentemente un paio di scarpe col tacco, forse per convincermi che se fosse aumentata la mia altezza, lo avrebbe fatto anche la mia età, come per magia. Magari è colpa del fatto che tutti mi hanno sempre dato più anni di quelli che avevo, ero alta, ero matura. E forse è anche per questo che mi sentitvo in dovere di dimostrare agli altri che ero ancora più grande. Tacchi, questo volevo. Ma non se ne parlava. Il trucco? Stessa storia. Per molto tempo mi sono accontentata di ciabattine con qualche centimetro di tacco, giusto il minimo indispensabile per sentire il profumo della femminilità. Per immaginare che un giorno sarei stata donna e avrei sfoggiato scarpe eleganti, di quelle che fanno perdere la testa agli uomini, e che fanno voltare le donne per strada, per ammirarti. Ma ero ancora troppo piccola e ho dovuto aspettare a lungo prima di arrivare alle soglie dell'età adulta. Così, passato il periodo dell'adolescenza all'insegna di converse, borchie e pettinature discutibili, sono arrivata ai miei ventun anni con un po' più di maturità ma con quell'idea ancora nella mente. Non mi capita spessissimo di indossare i tacchi, mi mancano le occasioni a dire il vero. Ma la voglia non passa mai, il desiderio di sentirsi più belle, come se un accessorio potesse infonderci per magia autostima e sicurezza in noi stesse. Eppure succede, succede che quei 10-12 centimetri in più ci trasformino improvvisamente nella donna che sogniamo di essere. E che forse siamo, senza saperlo fino in fondo.

Scarpe RAVEL "Helga" prese su Spartoo.it

20 comments

  1. Silvia 25 luglio, 2012 at 17:47 Rispondi

    Ti dico una cosa che sembrerà sciocca a molte…per me i tacchi sono sempre stati out, out nel senso che non potevano essere indossati, perche quando si è già quasi uno e ottanta a cosa servono? Perchè si finisce per superare il fidanzatino di turno che è solo uno e settanta..perche le amiche ti prendono in giro e ti chiamano spilungona. Mi sono trovata un marito di un metro e novanta e ho cambiato amiche. Ed i tanto desiderati tacchi adesso li porto anche io. E si, eccome se ci fanno sentire piu donne. Non c’è ombra di dubbio 🙂

    Kisses

    Silvia
    http://bornineightytwo.com

  2. Jeveronique 26 luglio, 2012 at 13:49 Rispondi

    Indossare i tacchi ci fa subito sentire più belle. <3 Io in estate non riesco spesso, con il caldo i tacchi sono insopportabili, meglio la zeppa, anche se pure quella risulta pesante.

    Amo troppo queste che hai scelto ed amo ancora di più quella meravigliosa creaturina smiagolosa con le zampine lunghe lunghe *.*
    mille baci Fedeeee, ci vediamo questa seraaa

  3. Pon Lee 26 luglio, 2012 at 14:47 Rispondi

    Il post è veramente molto bello!!! Mi piace il modo in cui hai affrontato l’argomento, molto originale!!
    E i le scarpe sono veramente molto belle!!

Leave a reply


*