fbpx

Cosa fare a Firenze: cosa vedere, dove mangiare, dove uscire per turisti e non solo

A novembre 2018 ho vissuto per un mese intero a Firenze: un posto completamente nuovo dove ho avuto il giusto tempo per ambientarmi, fare amicizia e scoprire un po' della città. Non solo attrazioni turistiche, dunque, ma anche una dimensione più quotidiana che mi ha permesso di scoprire tanti posti che fanno parte della vita dei veri fiorentini, lontani dal turismo. Oggi quindi vi parlerò di cosa vedere e cosa fare a Firenze, tra itinerari turistici e tempo libero.

Se vi fermerete in città per più di qualche giorno e avrete modo di prendervela con comodo, avrete sicuramente voglia di scoprire dei lati più autentici di Firenze: un aperitivo, una serata in discoteca, un buon gelato, una caffetteria dove lavorare un po' al pc o ricaricare il telefono... Nel post post di oggi vi svelerò tutti i miei posti preferiti. Per cui prendete carta e penna e preparatevi a segnare!

cosa fare a Firenze duomo santa Maria del fiore

Cosa vedere a Firenze

Come per le altre principali città d'arte italiane, visitare Firenze può essere molto impegnativo se non si a tanto tempo a disposizione e si finisce per fare sempre le solite attività da turisti. Tuttavia, come è giusto che sia, ci sono alcune cose da vedere a Firenze che non potete assolutamente perdere, sopratutto se si tratta della vostra prima volta in città.

Ecco principali luoghi d'interesse da non perdere:

Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e Cupola del Brunelleschi

Se vi state chiedendo cosa vedere Firenze, non potete che partire da qui. Santa Maria del Fiore è il vero cuore della città ed è chiamata da tutti, semplicemente, "Duomo di Firenze", famoso in tutto il mondo per la sua maestosa facciata di marmo bianco e verde. La Cupola del Brunelleschi domina Firenze e regala una vista della città senza eguali. Nella stessa piazza troviamo anche il Campanile di Giotto e il Battistero, uno degli edifici più antichi di Firenze, risalente al IV secolo. Tutto il complesso è visitabile con un unico biglietto al costo di 18€, la visita alla Cupola è inclusa ma va prenotata in anticipo.

Ponte Vecchio

Ponte Vecchio è il ponte più famoso di Firenze ed ha una storia lunga secoli. Oggi è un luogo per lo shopping di lusso grazie a tutte lue botteghe orafe che vi sorgono, ma in passato era un posto fetido e maleodorante che ospitava il mercato popolare. Quando fu costruito il Corridoio Vasariano, che congiunge Palazzo Vecchio e palazzo Pitti passando per la Galleria degli Uffizi, la zona fu ripulita e le botteghe assegnate ad artigiani orafi per un maggiore decoro urbano.

Una curiosità: Ponte Vecchio fu risparmiato dai bombardamenti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Alcuni dicono per volontà personale di Hitler, secondo altre fonti invece pare che si sia trattato semplicemente di un colpo del destino grazie a una bomba inesplosa.

Palazzo Vecchio

In Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio fa bella mostra di sé. Questo edificio è considerato il miglior esempio di architettura civile trecentesca del mondo. Al suo esterno si può ammirare la  copia del David di Michelangelo e molte altre celebri sculture ospitate sotto la Loggia dei Lanzi, tra cui opere di Donatello, Cellini e Bandinelli.

La Torre di Arnolfo che sorge nel complesso di Palazzo Vecchio è alta 94 metri e fu costruita agli inizi del 13o0, e porta sulla vetta la grande bandiera con il giglio, simbolo della città.

Il Museo degli Uffizi

Scrigno di capolavori di ogni secolo e meta sognata dagli amanti dell’arte di tutto il mondo: le Gallerie degli Uffizi sono uno dei luoghi più preziosi del mondo per la nostra storia e cultura. Migliaia le opere esposte, tra Cimabue, Giotto, Botticelli, Leonardo,  Perugino, Caravaggio, Tiziano, Raffaello solo per nominare alcuni grandi nomi della pittura italiana.

Prendetevela con comodo, ci sono ben 100 sale da visitare e potrebbero volerci diverse ore. Il mio consiglio è quello di optare per una visita guidata per non perdere le opere più importanti. Inoltre, è possibile fare un unico biglietto cumulativo per vistare anche Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli.

Palazzo Pitti

Palazzo Pitti è un edificio illustre, antica residenza dei granduchi di Toscana e dei re d’Italia, e attualmente rappresenta un importante complesso che comprende Gallerie e Musei, in cui sono conservati importanti collezioni di dipinti e sculture, oggetti d’arte e porcellane. Fanno parte del complesso anche la Galleria Palatina e la Galleria di Arte Moderna.

Il palazzo è collegato ai Giardini di Boboli, per cui è possibile fare un biglietto cumulativo.

cosa fare a Firenze ponte vecchio

Giardino di Boboli (e Giardino Bardini)

Il Giardino di Boboli è un parco storico, nato come giardino granducale di Palazzo Pitti e connesso anche al Forte di Belvedere, avamposto militare per la sicurezza del sovrano e la sua famiglia. È uno dei più importanti esempi di giardino all'italiana al mondo ed è un vero e proprio museo all'aperto, sia per l'impostazione architettonico-paesaggistica che per la collezione di sculture che custodisce al suo interno: si va dalle antichità romane al XX secolo.

I giardini furono costruiti tra il XVI e il XIX secolo dai Medici, poi dai Lorena e dai Savoia, e occupano un'area di circa 45.000 m² che accoglie ogni anno quasi un milione di turisti. La stagione migliore per visitarli è la primavera, durante la fioritura e le belle giornate, ma i fiorentini amano molto andarci anche durante l'estate per rinfrescarsi dal caldo.

Con un unico biglietto è possibile visitare anche il vicino Giardino Bardini, molto più piccolo ma con una vista memorabile sulla città e particolarmente bello nella stagione della fioritura.

Cappella Brancacci

La Cappella Brancacci di Firenze si trova all'interno della chiesa di Santa Maria del Carmine. Gli affreschi della Cappella, dipinti insieme a Masolino da Panicale e da Masaccio, furono voluti da Felice Brancacci e continuati da Filippino Lippi dopo la morte di Masaccio. Qui si trova la celeberrima immagine di Adamo ed Eva cacciati dal paradiso, con il viso trasformato dal dolore e dalla vergogna per aver tradito la fiducia di Dio, grande capolavoro di Masaccio.

La Basilica di Santa Croce

Santa Croce è stata definita come luogo che conservava le “Urne dei Forti”, ossia le tombe dei grandi d’Italia: al suo interno, infatti, riposano le spoglie di Michelangelo, Galileo Galilei, Vittorio Alfieri, Antonio Canova, Niccolò Machiavelli, Gioacchino Rossini, Ugo Foscolo e cenotafio di Dante (il cui corpo riposa a Ravenna, dove morì in esilio).

Tanta anche l'arte all'interno della basilica di Santa Croce, con le cappelle affrescate da Giotto con le Storie della Vita di San Francesco e il Crocifisso di Cimabue conservato nella Cappella dei Pazzi.

Chiesa di Santa Maria Novella

Nel 1278 i frati domenicani cominciarono la costruzione della Chiesa di Santa Maria Novella per rispondere alle chiese di Santo Spirito e di Santa Croce, appartenenti rispettivamente ai frati Agostiniani e Francescani. In questo modo diedero il loro contributo alla città di Firenze con questo meraviglioso esempio di “romanico toscano”, caratterizzato dall'uso di marmo bianco, nero e verde. Al suo interno è possibile ammirare il Crocifisso di Giotto, un’opera giovanile recentemente restaurata che pende dalla volta centrale.

Galleria dell'Accademia

La Galleria dell’Accademia accoglie molte sculture e dipinti che vanno dal XIV al XVI secolo. Fu realizzata verso la fine del 1700 per volere del Granduca Pietro Leopoldo per far conoscere i grandi esempi dell’arte fiorentina agli studenti della vicina Accademia di Belle Arti. L’opera più importante custodita all'interno della Galleria è senz’ombra di dubbio il David di Michelangelo originale:  infatti quella attualmente esposta in Piazza della Signoria è una copia fedele.

Casa di Dante

La Casa di Dante è un museo storico nel cuore di Firenze ed è suddiviso in tre piani che raccontano attraverso documenti e reperti la vita e le opere del Sommo Poeta. L'edificio sorge nel punto in cui, sulla scorta di una certezza documentaria, sorgevano le case degli Alighieri. Al suo interno si può ripercorrere non solo la biografia di Dante, ma anche la storia della Firenze del '300 attraverso sale tematiche dedicate alla città, alle lotte intestine tra Guelfi e Ghibellini e al clima culturale del tempo.

Piazzale Michelangelo

Piazzale Michelangelo a Firenze è senza dubbio il più famoso punto di osservazione del panorama cittadino: quadri, acquerelli, cartoline e milioni di foto hanno riprodotto nel tempo questa meta obbligata per tutti i turisti in visita alla città. Se vi state ancora chiedendo cosa vedere a Firenze, questo belvedere per ammirare la città in tutta la sua bellezza non può proprio mancare!

Palazzo Strozzi

All’interno degli spazi di Palazzo Strozzi, la Fondazione Palazzo Strozzi organizza esposizioni d’arte che spaziano dall’arte antica al Rinascimento fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea. Completano l’offerta della Fondazione una mostra permanente dedicata a Palazzo Strozzi, il caffè e il museumshop che si affacciano sul cortile rinascimentale, luogo in cui vengono organizzati concerti, performance, installazioni di arte contemporanea, spettacoli teatrali e molto altro. Se avete un po' di tempo a disposizione e vi state interrogando su cosa fare a Firenze, state pur sicuri che qui troverete sempre una bella mostra da visitare: io sono andata a vedere quella di Marina Abramović e ne sono rimasta entusiasta.

cosa fare a Firenze vista dalla cupola

Dove mangiare a Firenze

Non è certo un mistero che in Toscana si mangi molto bene un po' ovunque: qualunque sia la vostra meta, ci sono alcuni prodotti tipici che si possono gustare in tutte le città. In particolare, tra i piatti tipici più famosi abbiamo: schiacciata, tagliata, bistecca alla fiorentina, salumi (tra cui la finocchiona), lampredotto, pappardelle al cinghiale. Ho assaggiato alcune di queste cose e in questo post vi posso consigliare dove mangiare a Firenze secondo la mia esperienza!

Dove mangiare la Schiacciata a Firenze

L'antico vinaio: se vi state chiedendo cosa fare a Firenze, mangiare la schiacciata rientra tra le tappe obbligatorie. La più famosa è senza dubbio quella de L'antico vinaio. Questa bottega è diventata famosa nel 2014 per essere il locale più recensito al mondo su Tripadvisor! In Via dei Neri ci sono diversi punti vendita, tutti ravvicinati e uguali fra loro: una mossa necessaria per smaltire le lunghe file di turisti che si accalcano nelle ore di punta. Al modico prezzo di circa 5€ si possono mangiare delle enormi focacce ripiene di salumi, verdure, salse e formaggi... Garantito che davanti a tutte quelle bontà non saprete cosa scegliere!

Forno Pugi: validissima alternativa, sopratutto se vi trovate un po' fuori dal cuore turistico o se avete voglia di fare due passi, è il l'antico Forno Pugi, altra istituzione di Firenze. Qui si trovano pane, dolci e ovviamente dell'ottima schiacciata. Ci sono varie sedi, io sono stata in quella di Piazza San Marco 9/b dove si arriva con una passeggiata passando da Via Cavour.

cosa fare a Firenze schiacciata antico vinaio

La migliore Caffetteria a Firenze

Shake café: un posto che ho amato moltissimo è questa caffetteria in stile newyorkese, un post perfetto in cui fare un break. Qui ci si può sedere, ricaricare il telefono, lavorare al portatile, sorseggiare un frullato fresco o altre bevande di caffetteria. Tantissimi anche i dolci fatti in casa tra cui banana bread, cookies e altri dolci tipici americani. Ce ne sono due sedi, una molto grande in via Cavour 67R e una piccolina e molto intima nella centralissima in via del Corso, 28.

Dove fare Aperitivo a Firenze

Caffè Letterario Le murate: il Complesso monumentale delle Murate è un posto molto suggestivo a Firenze. Si tratta infatti di un ex-carcere femminile e tutta l'area è oggi stata riqualificata con attività commerciali, gallerie d'arte e locali. In Piazza delle Murate si trova appunto il caffè letterario dove è possibile fare un ottimo aperitivo a buffet a prezzo fisso. Ottimi i cocktail e location davvero particolare.

Caffetteria delle Oblate: si tratta di una biblioteca pubblica nel centro storico di Firenze, in Via dell' Oriuolo 24 a pochi passi da Piazza Duomo, ospitata nell'ex-convento trecentesco delle Oblate. All'ultimo piano c'è una caffetteria ad accesso libero da cui si può godere un bellissimo scorcio della Cupola. Posto ideale per fare un aperitivo o una pausa caffè e scoprire un luogo frequentato dai veri fiorentini.

Dove mangiare il miglior Gelato di Firenze

Badiani: caffetteria, pasticceria e gelateria, badiane fa uno dei gelati più famosi e buoni di Firenze. Si trova in Viale Dei Mille 20/r e merita una visita anche se è un po' distante dal centro. Vastissima scelta di creme e gusti alla frutta, c'è anche il gusto personalizzato con ricetta esclusiva della gelateria, da provare assolutamente.

Gelateria dei Neri: in pieno centro storico, a due passi dall'Antico Vinaio in Via dei Neri, c'è questa storica gelateria fiorentina. Tanta scelta e ottima qualità a prezzi onestissimi. Super consigliata per una pausa rinfrescante sopratutto nelle stagioni più calde!

Ristoranti tipici a menù fisso a Firenze

Trattoria Il contadino: sono molti i ristoranti a Firenze che propongono menù a prezzo fisso e consentono di assaggiare diverse specialità locali. Il contadino è uno dei più conosciuti e consigliati dagli stessi fiorentini, dove si può mangiare a pranzo e a cena con circa 15€ e scegliere tra antipasto, primo, contorno e secondo. Si trova in Via Palazzuolo, 69r.

Trattoria Accadi: formula simile a quella del contadino, prezzo super contenuto e autentica cucina casereccia. Ogni giorno c'è un menù diverso tra cui scegliere, con piatti tipici e non solo. Si trova a Borgo Pinti, 56.

cosa fare a Firenze trattoria il contadino

Locali Firenze: dove uscire la sera

Firenze è una città piccolina ma davvero molto viva, che mi ha saputo stupire con tutto quello che offre. Il centro in particolare è pieno di locali frequentati da turisti, un po' l'equivalente della nostra Trastevere qui a Roma. Per chi viene da fuori è sicuramente il post più facile da individuare per fare un po' di night life, essendo pieno di persone e locali.

Ma nella mia breve esperienza fiorentina ho avuto modo di scoprire anche locali un po' più autentici dove andare a ballare, assistere a spettacoli e concerti o bere dei cocktail particolarissimi. Ecco quindi la mia risposta alla domanda "cosa fare a Firenze la sera".

Discoteche Firenze: Combo Social Club

Il Combo Social Club in Via Mannelli, 2 è una discoteca, locale dove si organizzano concerti di musica live e spettacoli di stand up comedy. All'interno c'è una saletta accogliente di media capienza e all'esterno un cortile. Mi è piaciuto molto l'ambiente un po' alternativo, consigliato per una serata divertente!

Discoteche Firenze: Viperclub

Locale famoso per la night life in Via Pistoiese, 309/4. Location per i concerti di molti artisti in tour a Firenze (sopratutto l'attuale scena indie e trap) e per serate a tema.

Locali Firenze: Surf Ventura

Questo locale è una piccola chicca di Firenze. Si trova Via Ser Ventura Monachi, 21 ed è tutt'altro che turistico, al contrario, entrare può essere anche un po' difficile se non si è con qualcuno del posto! In questo locale non si servono i classici cocktail, ma delle ricette originali ideate dal proprietario con prodotti locali e riadattamenti tutti italiani. Vi basterà dire che cosa vi piace bere di solito per avere delle proposte su misura per soddisfare tutti i gusti!

Locali Firenze: MelaBevo

In Via Ghibellina, 40/red c'è un locale molto caratteristico e frequentato dai fiorentini doc: non lasciatevi ingannare dall'arredamento spartano, i cocktail sono ottimi e a buon prezzo. Da provare assolutamente gli zuccherini alcolici, scegliete un gusto (ce ne sono decine e decine) e preparatevi a provare un'esplosione di sensazioni diverse nell'arco di pochi secondi!

cosa fare a Firenze locali surf ventura

Leave a reply

*