In viaggio con Panasonic Lumix GH5, la mirrorless top di gamma per foto e video

Dopo tanti anni passati a scattare foto con la reflex, negli ultimi mesi ho iniziato a sentire sempre più la necessità di rinnovare l'attrezzatura passando al digitale con una mirrorless. L'esigenza si è posta in particolare per quanto riguarda i video, che oramai richiedono dei parametri di qualità sempre più alti.

La scelta di passare alla mirrorless, inoltre era dettata da un fattore di praticità: da quando ho l'iPhone, uso sempre più la fotocamera integrata per realizzare scatti che raggiungono già un'ottima qualità per i social e mi consentono di lavorare in modo più agile e leggero, motivo per cui sempre più spesso la reflex rimane a casa. Senza dubbio assicura una qualità notevolmente superiore, ma il peso e l'ingombro dell'attrezzatura non giocano a suo favore in circostanze come eventi e viaggi. La mirrorless è quel giusto compromesso tra praticità e qualità che mi consente di viaggiare più leggera e realizzare contenuti sempre al top.

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5: una breve recensione

Così, in occasione del mio viaggio in Corsica, ho potuto provare la Lumix GH5, la mirrorless top di gamma della Panasonic sopratutto per quanto riguarda i video. Infatti questa fotocamera ha un nuovo sensore Digital Live MOS in formato micro Quattro Terzi con una risoluzione di 20,3 megapixel.

La riduzione del rumore High Precision Multi Process NR garantisce un'estrema precisione nell’individuare il rumore generato in condizioni di scarsa luminosità. Questo si traduce in scatti più nitidi anche a ISO elevate, fino a 25.600. Lo stabilizzatore d’immagine Dual I.S. 2 a cinque assi elimina il mosso, sia nelle fotografie che nei video.

Per quanto riguarda le caratteristiche di ripresa, Panasonic Lumix GH5 è in grado di effettuare video in risoluzione 4K a 50 e 60p nel formato DCI Cinema e in Full HD a 180p. Altra novità assoluta dal momento è la presenza del V-Log integrato nel sistema. Per i videomaker professionisti, altro aspetto molto importante è l’assenza di limiti temporali di registrazione.
La macchina dà la possibilità di scattare foto in formato RAW a 14-bit e di scattare foto in risoluzione 4K anche durante la registrazione di un filmato 4K a 60fps e in risoluzione 6K a 30fps. Lo schermo integrato è touchscreen e mobile.

Aspetto utilissimo per chi come me lavora con i social e ha bisogno di trasferire velocemente i file da un device all'altro, la Panasonic Lumix GH5 è dotata di un chip WiFi e Bluetooth 4.2 a basso consumo energetico che permettono di interfacciarla facilmente con lo smartphone e avere accesso immediato al materiale prodotto.

Infine, altre caratteristiche che abbiamo potuto apprezzare molto sono l'impugnatura comoda e il peso ben distribuito, che rendono la macchina adatta anche a chi ha le mani piccole (potrebbe sembrare un aspetto secondario, ma in realtà è fondamentale per poter lavorare bene!).

In poche parole, la Panasonic Lumix GH5 è la macchina ideale per che viaggia: comoda, pratica, versatile, perfetta per riprese di soggetti in movimento e in condizioni di luce critica. Le riprese sono sempre fluide, i colori saturi, le foto brillanti e definite. Per ora vi lascio con una selezione di bellissime foto scattate durante il road trip in Corsica, che a breve integrerò anche con i video del viaggio per darvi una panoramica completa delle funzionalità di questa fantastica mirrorless. La nostra esperienza è stata assolutamente positiva e non vediamo l'ora di portarla con noi nel prossimo viaggio!

Photo Credits: Virginia Ceppari

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Photo Credits: Virginia Ceppari

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Panasonic Lumix GH5

Photo Credits: Virginia Ceppari 

Leave a reply

*