fbpx

3 serie tv da non perdere per rimanere col fiato sospeso

Parliamo di Serie TV?

Nei giorni scorsi nelle mie storie di Instagram vi ho chiesto: e se sul blog parlassi anche di serie tv? Dopotutto sono un argomento attualissimo, che alimenta sia le nuove "conversazioni da bar" sia dibattiti molto vivi sui social ogni giorno. Ci appassionano, ci inchiodano allo schermo, ci rubano il sonno e ci sottraggono anche ai doveri talvolta (succede solo a me di rimandare anche il lavoro con la scusa "solo un'altra puntata, giuro che è l'ultima"?). E allora possiamo dire che le serie tv sono entrate a tutti gli effetti nella nostra vita quotidiana a parlarne anche qui, sul mio blog, non sarà certo un tabù, ma un argomento in più per stimolare il dibattito, scambiarci consigli e impressioni.

3 serie TV che vi terranno col fiato sospeso

Il mio rapporto con le serie tv è stato a lungo di "sospetto": avevo paura di cadere vittima del binge watching (visione compulsiva e senza sosta) e di togliere troppo tempo alla lettura, già ridotta ai momenti serali prima di andare a dormire. Invece poi, studiando comunicazione ed editoria multimediale all'università, mi sono trovata "costretta" ad arrendermi al fenomeno, nel momento in cui anche in classe si parlava di serie tv e Netflix. Così, armata delle migliori speranze, mi sono approcciata a questo mondo abbastanza nuovo per me...E quello che ne è nato è stato grande amore, ovviamente binge watching e tante belle serie che mi hanno divertita, emozionata, tenuta col fiato sospeso. Oggi parliamo proprio di queste!

Narcos

Narcos è senza dubbio la mia serie preferita fino ad ora. Fenomeno globale che ha da una parte sdoganato Netflix con l'uscita della prima stagione nel 2015 e dall'altra ha consacrato Pablo Escobar come figura di fama mondiale, rendendo note pagine di storia spesso dimenticate.
La serie racconta la storia vera della dilagante diffusione della cocaina tra Stati Uniti ed Europa negli anni ottanta. Le due stagioni attualmente disponibili sono incentrate sulla lotta delle autorità colombiane e della DEA contro il narcotrafficante Pablo Escobar e il cartello di Medellín di cui è a capo.
Ma Narcos non è solo una biopic come tante, attraverso la storia del suo protagonista si racconta anche la storia di una nazione, la Colombia appunto, vista attraverso i tanti disagi e le sofferenze del suo popolo.
La potenza dell'interpretazione di Wagner Moura nei panni di Pablo Escobar vi inchioderà allo schermo per tutte le 20 puntate (10 puntate a stagione).

A fine visione sarete soggetti a: lutto, senso di straniamento, rifiuto di vedere altre serie e ovviamente sarete perfettamente in grado di parlare, capire e insultare qualcuno in spagnolo! 😀

Attesa per il 2017 la terza stagione, confermata anche la quarta.

Il caso O. J. Simpson

"Il caso O. J. Simpson" è la prima stagione di una serie più estesa che è American Crime Story: ogni stagione si presenta come una miniserie autonoma sulle vicende legate a un particolare caso giudiziario e di cronaca nera dal forte impatto mediatico nella storia moderna statunitense.

La prima stagione, trasmessa nel 2016, è incentrata sulla storia del campione di football O. J. Simpson, accusato dell'omicidio di sua moglie e del suo compagno. Dopo indagini sbrigative, si apre il più clamoroso processo mediatico nella storia degli USA, dove il fattore razziale assume una rilevanza fondamentale. Altro tema centrale è il difficile rapporto tra donne e carriera, che metterà al centro della polemica il fronte dell'accusa.

Inutile dire che questa serie vi terrà col fiato sospeso dalla prima all'ultima puntata (10 episodi in tutto). Chi ha commesso il delitto? Vi lascerete convincere dalle ragioni dell'accusa o da quelle della difesa? Ognuno potrà giudicare secondo le prove a disposizione.

Orphan Black

Cambiamo aria con una serie di fantascienza. Pur non essendo particolarmente amante del genere, devo dire che Oprhan Black mi ha tenuta incollata allo schermo grazie ai moltissimi elementi di suspense che mi hanno coinvolta e incuriosita fin dalla prima puntata.

Il vero punto di forza della serie è l'interpretazione della protagonista, che si trova a vestire i panni di sette personaggi diversi. Sarah Manning è una ragazza orfana che vive una vita fatta di droga, delinquenza e reati. Un giorno assiste in una stazione al suicidio di una donna, Elizabeth Childs, che si butta sotto un treno in transito. Sarah si accorge che la donna era fisicamente identica a lei e decide di rubarle la borsa, e con essa anche la sua identità, attratta dalla possibilità di riscattarsi e vivere una vita migliore. In questo modo Sarah si ritroverà coinvolta in una storia più grande di lei, scoprendo a sue spese di essere uno dei sette cloni sparsi per il mondo che qualcuno sta cercando di uccidere. Entrando in contatto con alcuni degli altri cloni, inizierà a indagare sulla sua vita e su chi ha condotto l'esperimento, portando a galla nuove verità a fatti sconvolgenti...

4 stagioni per un totale di 40 episodi ricchi di colpi di scena e interrogativi sulle ragioni della scienza, dell'evoluzione e dell'eugenetica.

Leave a reply

*