Cucinare con il wok: tutto quello che devi sapere su questa padella indispensabile in cucina!

Lo sapete, in cucina sono sempre molto basic: amo cucinare in modo semplice, con cotture sane come quella a vapore e mangio vegetariano, per cui cerco sempre modi sfiziosi e gustosi di preparare le verdure (qui un esempio del mio sformato farro lenticchie e spinaci). Avendo delle abitudini piuttosto basilari, ho il giusto numero di pentole e utensili, il tanto che basta a prepararmi i piatti della mia quotidianità. Proprio per questo, sentivo l'esigenza di acquistare un wok che completasse un po' la mia collezione di pentole e padelle varie. Ho effettuato quindi una breve ricerca su Google per cercare un wok che facesse al caso mio e mi sono sono imbattuta in Lionshome, dove ho trovato una vasta gamma di utensili per la cucina e wok di ogni tipo e prezzo! Così, ispirata dal mio ultimo acquisto, oggi ho deciso di fare un post proprio su come cucinare con il wok.

cucinare con il wok

Cos'è il wok?

Il wok è una padella di forma conica con fondo arrotondato o semisferico, con due manici ad ansa, spesso rivestiti di legno, ma esistono anche modelli con un’impugnatura doppia o con un solo manico lungo. Le dimensioni del diametro del wok possono variare: si va dal classico 33-36 centimetri, fino agli 80 centimetri; l’altezza varia di conseguenza a seconda della larghezza.

Nei paesi orientali il wok è tradizionalmente realizzato in ferro o in ghisa, mentre in occidente è diffusa una versione più "moderna", spesso in materiale antiaderente. Il wok può essere usato veramente per qualunque tipo di cottura, dalla frittura alla cottura a vapore, dalla stufatura a una veloce rosolatura degli ingredienti e così via. Il vantaggio di cucinare con il wok è quello di riuscire a cuocere uniformemente più ingredienti insieme, dal momento che garantisce un’ottima distribuzione del calore e una veloce evaporazione dei liquidi.

cucinare con il wok

Come preparare il wok al primo uso

Prima di iniziare a cucinare con il wok dovrete preparare la vostra nuova pentola con una sorta di "stagionatura": per prima cosa lavate bene la pentola con acqua e sapone, perché vengono vendute con una sorta di pellicola oleosa come protezione dai graffi. Asciugate il wok e mettetelo sul fornello a fuoco alto e, quando è ben caldo, versate due o tre cucchiai di olio e spargetelo bene sull’intera superficie interna con una spatola o con uno straccio, riscaldando bene con il fuoco tutta la superficie esterna. Effettuata questa operazione, spegnete il fuoco, fate raffreddare la pentola, rimuovete l’olio bruciato e ripetete l’operazione almeno un’altra volta. Col tempo il vostro nuovo wok svilupperà una preziosa patina che rende la padella antiaderente e che conferisce un sapore peculiare ai piatti: per questo i primi tempi è preferibile evitare ingredienti che si attaccano facilmente.

E dopo l’utilizzo? Anche qui, quando avrete finito di cucinare con il wok, sarà necessaria qualche cura: lavatelo sotto l’acqua corrente con una spazzola morbida, preferibilmente di bambù e asciugatelo sul fuoco. Se volete, potete oleare leggermente la superficie interna per proteggerla. In ogni caso, ricordate di non mettere mai il wok in lavastoviglie!

cucinare con il wok

Come cucinare con il wok

Il wok è una pentola universale in cui cuocere veramente di tutto, ma ci sono dei semplici aspetti da tener presente per farne un buon uso. Per la sua particolare forma convessa possiamo usare il wok anche per le nostre pietanze tradizionali della cucina italiana, proprio come la pasta. In un wok di medie dimensioni, ad esempio, è possibile saltare agevolmente mezzo chilo di spaghetti. Ma la cosa che preferisco cucinare nel wok, come vi dicevo, sono le verdure: saltandole in padella con un gesto trasversale che permette loro di risalire continuamente sulle pareti, diminuendo il tempo di permanenza nell’olio presente sul fondo, rimangono dorate e croccanti, una vera delizia. Ci sono poi delle ricette classiche da preparare con il wok, il più delle volte prese in prestito dalla cucina orientale, come gli spaghetti di soia con le verdure (o anche con la carne o il pesce).

Realizzare dei piatti veloci e saporiti non è mai stato così facile: vi basterà mettere tutto insieme nel wok e lasciar cuocere.

Leave a reply

*