Come organizzare il Brunch della domenica in casa

In Italia siamo spesso incatenati alle tradizioni, soprattutto quando si tratta di cibo e di tendenze culinarie. Da una parte è bello che sia così, visto che pochi paesi vantano la nostra ricchezza in termini di cultura del cibo, ma ogni tanto è anche piacevole aprire le prospettive e accogliere nuove tendenze. Anche in questo, gli italiani si dimostrano sempre più all'avanguardia: non a caso trend come il brunch si sono diffusi parecchio, negli ultimi anni.

Vi state chiedendo come organizzare il brunch perfetto? Leggete questo articolo per scoprirlo! Innanzitutto, dovete sapere che "brunch" è un termine nato dalla fusione di “breakfast” e “lunch” e indica una sorta di colazione rinforzata e “a scoppio ritardato”. Di origine americana, è una tradizione che trova luogo soprattutto nei weekend, quando ci si può alzare con tutta calma e abbuffarsi più del normale, con un mix di cibi dolci e salati.

Le regole del brunch? Molto blande: servono solo elasticità di orari e il piacere di viverlo in compagnia degli amici!

come organizzare il brunch

Quali cibi si servono solitamente a un brunch?

Se state pensando di organizzare il brunch della domenica in casa vostra, dovete sapere che in questo pasto le tradizioni culinarie americane si incontrano con quelle italiane: questo vuol dire che il tipico menu da brunch non deve essere necessariamente uguale a quello a stelle e strisce! Ne è una prova il caffè: un amore tricolore che non può mancare mai e a maggior ragione durante un brunch domenicale. Ma serve che sia anche un buon caffè: per questo è un’ottima idea procurarsi una miscela di caffè in capsule come quelle Bialetti, brevettate e gustose, reperibili anche online grazie a siti come cialdapoint.it! E poi, largo ad alcune pietanze tipiche degli USA: come i pancakes con lo sciroppo d’acero, accompagnati da un mix di uova e bacon.

Altre portate ideali per un brunch? C’è ovviamente la cheesecake, insieme ai muffin e ai cupcake! E in seguito si torna di nuovo in Italia, arricchendo il menù con pizzette, ciambelle e qualsiasi altra prelibatezza vi venga in mente. E dato che siamo in autunno, perché non preparare anche un bel dolce autunnale, come quelli di cui parlavo qualche settimana fa? Persino vino e birra sono ampiamente concessi durante un bel brunch nel weekend!

come organizzare il brunch

Brunch: come preparare al meglio la tavola?

Dimenticate l’America votata alla modernità, perché in questa occasione rivivono le tradizioni tipiche dei coloni: questo si vede soprattutto nell'allestimento della tavola! Sempre continuando a parlare di come organizzare il brunch della domenica, vi consiglio quindi di usare una tovaglia che sia casereccia, dunque a quadretti, e di utilizzare stoviglie in materiali come la ceramica o l’ottone. Anche il legno è concesso e darà un tocco più rustico alla vostra mise en place. Non dimenticatevi di posizionare un bel paniere in vimini con pane fresco a centro-tavola! L’allestimento della tavola per un perfetto brunch, viene completato da una bella pianta, che possa dare freschezza e vitalità all'atmosfera.

Altri consigli utili su come organizzare un brunch italo-americano? Un tavolino basso che possa ospitare tutte le bevande migliori delle due culture: inclusi the, latte, centrifugati, caffè, vino o birra. E c’è un'altra regola: un brunch degno di questo nome, è organizzato con la formula buffet. Quindi prevedete sempre un tavolo per questo e non lesinate mai con il cibo e le portate!

come organizzare il brunch

Tagsbrunch

Leave a reply

*