Come organizzare un picnic al parco con Foodora

Caos in città? Tutti al parco!

Chi vive nelle grandi città si trova quotidianamente travolto da traffico, smog, rumori, caos. Non è quindi una sorpresa che alla prima occasione si fugga dal centro alla ricerca di un contatto con la natura in posti più tranquilli e incontaminati. Un'ottima idea sono i weekend fuori porta, quando si ha la possibilità di organizzare 1-2 giorni in qualche bel posto non troppo lontano da casa. Un'altra bellissima alternativa invece sono i parchi, che nelle città più grandi non mancano mai e consentono una piccola fuga di qualche ora dalla vita frenetica che, come per magia, ne resta al di fuori.

In una città grande come Roma, quando si parla di parchi non c'è che l'imbarazzo della scelta: grossomodo ogni area ha un suo parco di riferimento e in alternativa ci si può spostare facilmente per raggiungere uno dei principali. Nella quotidianità i parchi sono perfetti per fare sport, come una bella corsetta o un po' di fitness; ma nel weekend si trasformano anche in luoghi perfetti per fare una passeggiata rilassante o organizzare un picnic.

Scegliere il posto giusto per un picnic al parco

Per organizzare un picnic al parco, innanzitutto bisogna scegliere il posto giusto: i miei parchi preferiti a Roma sono Villa Borghese, Villa Pamphili e Villa Torlonia, mentre se cercate una natura un po' più incontaminata il Parco della Caffarella fa al caso vostro.

La stagione perfetta per organizzare un bel picnic al parco è sicuramente la primavera, quando le prime belle giornate ci fanno uscire di casa per godere di un po' di sole e il contatto con la natura in fiore è più rigenerante che mai. Anche in estate però si può pensare di organizzare un picnic, magari evitando le ore più calde e scegliendo invece di farlo a orario merenda o aperitivo. In ogni caso cercate un prato libero in pianura, trovate un bell'albero e godetevi il fresco all'ombra dei suoi rami.

Cosa mangiare a un picnic

Quando uno pensa all'organizzazione di un picnic, il tasto dolente è sempre sul cosa mangiare. L'ideale sono piatti freddi come insalate di riso e panini... Ma quante volte a frenarci dall'organizzare tutto è proprio il problema del cucinare? Fare la spesa, passare del tempo ai fornelli, stancarsi a portare il tutto a destinazione e arrivare già sudati ancor prima di iniziare. Che fare allora? Non vorrete mica rinunciare al vostro picnic!

La soluzione è Foodora! Se state pensando di organizzare un picnic a Roma, Firenze, Milano o Torino, potete rilassarvi: non dovete fare altro che scaricare gratuitamente l'app di food delivery Foodora, fare il vostro ordine in uno dei ristornati che consegnano nei pressi del parco scelto e aspettare che il cibo vi venga consegnato a domicilio. Nel caso di un parco, vi basterà dare come riferimento uno degli ingressi principali e andare a ritirare il cibo una volta arrivato. Facilissimo, no?

Lo scorso sabato ho messo in pratica questa soluzione durante un picnic organizzato con Food Gang Italia: ci siamo dati appuntamento a Villa Torlonia e lì abbiamo fatto tutti il nostro ordine tramite Foodora, scegliendo i piatti freddi dell'Avocado Bar per la nostra merenda.

Mentre aspettavamo il nostro cibo, ci siamo rilassati anche con una lezione di yoga offerta da Foodora in collaborazione con palestre del circuito FNI (Hard Candy e Dabliu). Nel giro di un'oretta la merenda è arrivata a destinazione e noi ci siamo potuti rifocillare dopo questa attività.

Altri consigli per organizzare un picnic perfetto

Se siete arrivati fin qui ma vi state ancora chiedendo cosa manca per organizzare un picnic perfetto, ecco qualche altro piccolo consiglio che renderà la vostra giornata migliore:

  • portate una bella tovaglia, meglio se di quelle a quadretti bianchi/rossi per rendere il tutto ancora più suggestivo;
  • non dimenticate tovagliolini e salviettine umide per pulirvi le mani prima e dopo mangiato;
  • se è estate, portate con voi uno spry anti-zanzare che vi salverà nelle ore più umide;
  • non dimenticate cappello e occhiali per proteggervi dal sole;
  • che altro? Un buon libro e qualche gioco (palla, carte, parole crociate...) da fare in compagnia renderanno la vostra esperienza ancora più divertente e rilassante.

Che ne pensate? Spero che i miei consigli vi siano stati utili e ora buon picnic a tutti! 🙂

Leggi anche: [COME ORGANIZZARE UN PERFETTO PIC-NIC O UNA FESTA IN GIARDINO CON SOLUZIONI DIY]

1 comment

Leave a reply

*