Lo stile di Miss Fisher: come vestirsi Anni Venti

Qualche giorno fa vagavo senza meta su Netflix alla ricerca di una nuova serie da vedere, dopo aver divorato Glow e finito la maggior parte delle serie di tendenza del momento.

Come un fulmine a ciel sereno mi imbatto nell'immagine di anteprima di una serie intitolata Miss Fisher - Delitti e Misteri (Miss Fisher - Murder Mysteries in lingua originale) dove c'è questa bellissima donna con il caschetto Anni Venti a la cloche: "di cosa si tratta?" penso immediatamente. Faccio partire la prima puntata, bastano pochi secondi ed è subito "PERCHÉ NESSUNO MI HA INFORMATO DELL'ESISTENZA DI QUESTA SERIE PRIMA D'ORA!!!".

Considerando che sono un'amante degli Anni Venti, ballo swing e ho un caschetto da maschietta, potrete capire la mia emozione davanti a una serie ambientata in quegli anni e con un repertorio di costumi per cui ucciderei. Solo nei primi venti minuti della prima puntata, Miss Fisher aveva fatto ben 5 cambi d'abito ed io ero semplicemente in estasi.

Ho subito condiviso qualche frame della puntata con voi su Instagram stories (@fedelefreaks) e anche voi vi siete appassionate, mi avete chiesto di che serie si trattasse e io mi sono ripromessa di fare un bel post per raccogliere tutti i meravigliosi costumi di Miss Fisher.

Ma prima vi racconto qualcosa su questa serie tv.

Miss Fisher - Delitti e Misteri

Basata sui racconti dell'autrice australiana Kerry Greenwood, la serie Miss Fisher - Delitti e Misteri è ambientata nella Melbourne di fine anni '20. Protagonista è Miss Phryne Fisher (interpretata da Essie Davis), un'affascinante investigatrice privata che si muove con disinvoltura tra occasioni mondane, vicoli malfamati e jazz club per indagare su efferati delitti e risolvere i casi più complessi.

Per sconfiggere il crimine, Miss Fisher si avvale della sua pistola dal manico di madreperla e del suo acume affilato, ed è proprio grazie a questi che riesce a cavarsela in ogni situazione. A collaborare con lei abbiamo la cameriera Dot e i tassisti Bert e Cec, preziosi aiutanti sempre pronti a tirarla fuori dai guai. Non manca neppure la figura di un affascinante poliziotto, l'ispettore Robinson, con cui la nostra protagonista si troverà prima a scontrarsi e poi a lavorare fianco a fianco.

Eroina moderna e autentica maschietta, immersa e nelle atmosfere dei ruggenti Anni Venti, intenta a una vita sregolata ed emancipata, sprezzante delle regole e delle convenzioni sociali del tempo: dietro di sé Miss Fisher lascia sempre una scia di ammiratori e amanti, guida, beve, esce da sola di notte, ficca il naso dove non dovrebbe e non ha paura di tenere testa a chiunque.

Dove trovare la serie

La serie è stata trasmessa sul canale australiano ABC1 tra il 2012 e il 2015 con un totale di 3 stagioni.
In Italia la prima stagione è stata trasmessa su Rai 1 nel 2013, la seconda nel 2014 e la terza nel 2016 (streaming qui).
Su Netflix sono presenti le prime due stagioni.

I costumi di Miss Fisher e la moda Anni Venti

Se la trama già di per sé merita, il vero punto di forza della serie sono i costumi: gli autori hanno fatto un lavoro straordinario di ricostruzione delle atmosfere originali, sotto la direzione della costume designer Marion Boyce, che infatti nel 2014 si è aggiudicata il premio Australian Academy of Cinema and Television Arts Award per il suo lavoro.

Basti pensare che per la prima stagione ci sono circa 120 abiti solo per il personaggio di Phryne Fisher: questa abbondanza riflette gli usi dell'epoca, in cui le classi più agiate erano solite cambiarsi d'abito per ogni occasione. Si tratta inoltre di bellissimi completi, che prevedono ogni volta il cambio completo dalle scarpe al cappello passando per la biancheria, i mantelli e gli accessori.

Il carattere non convenzionale della protagonista si riflette pienamente in un vestiario dalle influenze molto ampie, non limitate solamente alla conservativa moda britannica che all'epoca andava per la maggiore in Australia. L'energia di Miss Fisher implica abiti che si muovono con lei, con vistosi svolazzamenti che non la fanno certo passare inosservata.

Molti dei costumi sono stati creati appositamente per la serie, con diversi pezzi d'epoca. Sono stati impiegate grandi quantità di fibbie, bottoni, nastri, merletti e decorazioni originali; le piume, anch'esse originali, furono realizzate con tinture naturali che hanno conferito loro grande splendore. I tessuti usati avevano provenienze molto varie, ma principalmente sono stati forniti dai migliori negozi di Melbourne e Sydney. I più esotici venivano dalla collezione personale della Boyce, raccolta in 25 anni di lavoro.

Con alcuni degli abiti e degli accessori usati nelle prime due stagioni sono state realizzate anche diverse mostre che hanno riscosso un grande successo di pubblico.

Se tutto ciò non è bastato a farvi innamorare di Miss Fisher, qui sotto troverete un'ampia raccolta dei suoi look Anni Venti: per me un'inestimabile fonte di ispirazione e bellezza allo stato puro. Enjoy! 🙂

Leave a reply

*