La Barbie ispirata a Jennifer Lopez: eppure manca qualcosa

Risale a pochi giorni fa il lancio sul mercato di una nuova Barbie ispirata alla bellissima cantante e attrice Jennyfer Lopez, famosa in tutto il mondo per le sue curve oltre che per il suo talento. Curve che hanno fatto parlare non poco di sé, considerando che Miss Lopez ha fatto assicurare il suo sedere investendo ben 1 milione di euro! Si tratta, forse anche per questo motivo, del lato b più famoso del mondo, corredato anche da fianchi larghi e seno prosperoso. Insomma, una donna bella, sana e formosa che, a quanto pare, non si vergogna di esserlo e anzi, investe sul proprio corpo a tal punto di averne fatto un successo planetario. Bene dunque, dicevamo che la Mattel, il famoso marchio di giocattoli che produce la barbie, ha deciso di omaggiare JLo con una bambola a sua immagine e somiglianza...Peccato che manchi qualcosa. Esatto, mancano proprio le curve. Manca quel sedere tondo e quasi "prepotente", che non si può fare a meno di notare; mancano le forme tipiche delle donne portoricane, che sono ancora più pronunciate di quelle delle donne latine. E allora, cosa ne è stato? Per una volta, forse, si sarebbe potuto far qualcosa per mostrare un volto più umano, per presentare una bambola più vicina alla realtà, per prendersi una rivincita contro tutte le accuse di diffondere una cultura fatta di stereotipi e modelli insani e irraggiungibili. Vi avevo già parlato, per esempio, di una bella campagna contro l'anoressia in cui si mostrava tutta l'assurdità dei canoni di bellezza che enfatizzano l'eccessiva magrezza come un pregio e si cercava di rendere "reali" (attraverso Photoshop) le proporzioni date agli sketch di moda, con risultati di grande impatto visivo. Persino Beyoncé, quando fu testimonial di H&M si lamentò dell'eccessivo ritocco che era stato fatto alle foto della campagna, chiedendo invece di essere lasciata al naturale, con tutte le sue forme che esibisce tanto fieramente. E JLo non dice nulla? Ma no, lei sembra essere talmente entusiasta dell'omaggio della casa di giocattoli che forse non si è ancora resa conto che hanno dimenticato un pezzo. O forse il maggior impiego di plastica per realizzare la bambola avrebbe comportato un sovrapprezzo?

jennifer lopez barbie jlo doll

jennifer lopez barbie jlo doll

jennifer lopez barbie jlo doll

jennifer lopez barbie jlo doll

8 comments

  1. giada 12 novembre, 2013 at 16:10 Rispondi

    be effettivamente si son dimenticati di un pezzo abbastanza importante! Sembra che vogliano conformare il modello Barbie anche quando rappresentano persone in carne e ossa, che più che ossa hanno la carne, ma ,che a quanto pare non va bene , e perciò si deve adattare! Avrei preferito un modello più realista 🙂
    GlamObserver

    Bloglovin’

Leave a reply

*